09262020Headline:

12 gennaio, musical su Modigliani, al Teatro Goldoni, Livorno. Per ricordare l’artista nel mese della sua scomparsa

E nel pomeriggio (ore 17 e ore 18) visite guidate alla casa natale di Amedeo Modigliani (via Roma 38)

10 gennaio 2017 da Comune di Livorno

Con lo spettacolo “Modì. L’ultimo inverno di Modigliani” il nuovo anno inizierà con un fantastico omaggio al  capostipite degli artisti maledetti del ventesimo secolo, che morì a soli 35 anni a Parigi senza aver conosciuto fortuna in vita, una vita piena di eccessi e alcool.

  • Giovedì 12 gennaio alle ore 21 al Teatro “C. Goldoni” sbarcherà infatti il musical “Modì – L’ultimo inverno di Amedeo Modigliani” a firma e regia di Gipo Gurrado e rappresentato dalla Compagnia Teatrale Odemà. Promosso dal Comune di Livorno in collaborazione con la Fondazione Teatro Goldoni lo spettacolo intende ricordare la genialità di Amedeo Modigliani – sicuramente uno dei più grandi artisti a livello internazionale del XX secolo – nel mese della sua morte; ricordiamo che Amedeo Modigliani è morto il 24 gennaio 1920 a Parigi.
  • Nel pomeriggio, per chi vuole immergersi completamente nella vita di Dedo, a due passi dal Teatro “C. Goldoni”, in via Roma 38, è previsto un doppio appuntamento (ore 17 e 18) per visitare la sua Casa natale e ripercorrere la vita del livornese più amato e più famoso al mondo. Sarà una scoperta entrare nella casa che ha visto nascere il grande artista il 12 luglio 1884. La casa conserva intatto il fascino di una palazzina di metà Ottocento con i pavimenti in graniglia decorati a motivi geometrici e la cucina con il lavello in marmo. L’appartamento ospita pannelli espositivi con documenti, foto, lettere che ricostruiscono la vita dell’artista.
  • Al termine di ogni visita gli artisti della Compagnia Odemà intratterranno i visitatori con un intervento musicale nel salotto di Eugenie Garsin. Sarà offerto un brindisi alla maniera di Modigliani “A Livorno!”. Evento organizzato da Cooperativa Amaranta Costo: 5€ – Necessaria la prenotazione al 320.8887044

Modì – L’ultimo inverno di Amedeo Modigliani è certamente il racconto della vita di un uomo, di un genio morto in miseria e povertà nel pieno della sua giovinezza.

All’età di 35 anni Modigliani lascia una moglie incinta – Jeanne Hébuterne – e una figlia di 20 mesi. Ma Modì è anche la narrazione e l’evocazione di un luogo artistico e letterario e di un periodo irripetibile della storia dell’arte: la Parigi di inizio Novecento. Modì restituisce voce e anima non solo al personaggio Amedeo, ma riesce a ricreare un intero immaginario collettivo, coadiuvati dalla potenza di una musica intesa e viscerale. Il risultato? Una sinestesia percettiva dai colori di Modigliani. Amedeo Modigliani, che verrà poi riconosciuto come uno dei più grandi artisti del Novecento, è nello spettacolo ancora alla ricerca di un riconoscimento che gli permetta di vivere in modo dignitoso del proprio mestiere di artista, circondato da personaggi che sono entrati nella storia come Kiki de Montparnasse, Maurice Utrillo, Leopold Zborowski, e che hanno reso la Parigi degli anni Dieci un luogo irripetibile della storia dell’arte. Ma il destino ha in serbo per lui un finale drammatico, degno di una tragedia di Shakespeare: il giorno dopo la sua morte, il 24 gennaio del 1920, la sua compagna Jeanne Hébuterne, incinta al nono mese, si suicida gettandosi dal balcone della casa dei genitori.

Con Enrico Ballardini (Amedeo Modigliani), Federica Bognetti (Eugénie Garsin; la mamma), Giulia D’Imperio (Kiki de Montparnasse), Davide Gorla (Léopold Zborowski), Lucia Invernizzi (una modella), Chiara Muscato (Jeanne Hébuterne), Ilaria Pastore (Laura Garsin; una modella), Daniele Turconi (Maurice Utrillo) – chitarre e contrabbasso Gipo Gurrado – pianoforte Mell Morcone – violoncello Saverio Gliozzi – batteria Mauro Sansone – assistente alla regia Elena Scalet – luci Monica Gorla – scene e costumi Stefania Coretti, Maria de Marco, Vittoria Papaleo – movimenti scenici Lia Courrier – audio Gabriele Simoni (Indiehub)

*Gipo Gurrado, musicista, autore, compositore e produttore musicale, dal 2003 a oggi ha firmato la colonna sonora originale di oltre sessanta produzioni di teatro di prosa e di danza, collaborando con numerose compagnie in Italia e all’estero (tra cui Teatro Franco Parenti, Teatro Atir Ringhiera, ComTeatro, Quelli di Grock, Teatro Cambusa, Campo Teatrale, Emanat – Slovenia, Sphere Motion – Parigi, Feeding the fish – Londra). Da oltre dieci anni, oltre a curare produzioni discografiche e progetti prettamente musicali, lavora in ambito teatrale scrivendo e producendo la colonna sonora di cortometraggi, lungometraggi, documentari e grandi eventi internazionali. Nel 2012 ha scritto Modì, uno spettacolo definito da Repubblica un “Musical d’autore” dedicato ad Amedeo Modigliani firmandone anche la regia.

Matinèe alle ore 11, riservata alle scuole, con biglietto a 7€ e serale alle ore 21, per tutto il pubblico, biglietto unico a 15€. 
I biglietti si possono acquistare presso la biglietteria del Teatro Goldoni con il seguente orario di apertura: Martedì e giovedì 10-13 Mercoledì 17-20. Info:  Ufficio Cultura, Spettacolo e Rapporti con Università e Ricerca Tel. 0586 820521 – E-mail: cultura@comune.livorno.it
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +4 (from 4 votes)

18 Responses to "12 gennaio, musical su Modigliani, al Teatro Goldoni, Livorno. Per ricordare l’artista nel mese della sua scomparsa"