05282017Headline:

Aferpi, si licenzia anche al servizio di pulizie

Si parla di un’ulteriore riduzione, di oltre il 20%, dello stesso servizio

26aprile 2017 da Ugl Terziario e Filcams Cgil, Piombino

Abbiamo appena ricevuto una convocazione urgente da parte dell’azienda Cooplat che svolge il servizio di pulizie civili dentro lo stabilimento Aferpi. Come organizzazioni sindacali troviamo inaccettabile questo comportamento da parte di Aferpi, soprattutto visto  i numerosi tagli nei servizi che ci sono stati in questi ultimi anni. Non  trascurabile  quello nel cambio di appalto dello scorso anno. Tale politica vedrà coinvolti anche i pochi altri servizi rimasti?  

Ricordiamo che nelle pulizie civili attualmente operano 25 lavoratrici tutte con contratto part-time e in Cassa Integrazione con stipendi medi che si aggirano attorno ai 400 euro mensili e a giugno scadrà anche l’ammortizzatore.

Con notevole sforzo abbiamo da tempo chiesto ed oggi ottenuto, grazie anche al contributo delle RSU Aferpi, un tavolo specifico proprio per l’indotto e per approfondire gli strumenti necessari per quei lavoratori che sono stati i primi a pagare le conseguenze di questa situazione. Non accetteremo tagli a chi ha già dato molto e soprattutto ora che potrebbero essere motivo di licenziamenti e mancato rinnovo dell’ammortizzatore. Vogliamo principalmente tornare a  lavoro e non sopravvivere di ammortizzatori ma neanche accrescere la disoccupazione, per di più femminile, nel nostro già lacerato territorio. IntraprenderEmo ogni forma di lotta per difendere il lavoro e la dignità di questi lavoratori. Dobbiamo essere tutti  consapevoli che non saranno i tagli proposti, che al più faranno risparmiare all’azienda  poche centinaia di euro, la risoluzione delle problematiche economiche di Aferpi ma, quelle stesse  cifre invece sono e saranno fonte di  sopravvivenza di 25 famiglie. 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +5 (from 5 votes)