09232017Headline:

“Articolo UNO Movimento Democratico e Progressista”, appuntamento alla città di Livorno al 30 Giugno. Videointervista a Leonardo Conforti

Un primo incontro programmatico della sua neonata vita politica. “La città futura” per un Centro-Sinistra rinnovato, con Pisapia e allargato 

26Giugno 2016 di S.L. Servizio di Michele Faliani, Livorno

Si è svolta la conferenza stampa di “Articolo UNO Movimento Democratico e Progressista”, per presentare la prossima iniziativa  in agenda per il 30 Giugno, un primo incontro programmatico per mettere a fuoco le molte criticità che la città di Livorno sta vivendo, anche in previsione di una partecipazione alla prossima contesa elettorale. 

Il senso dell’iniziativa, a cui sono stati invitati tutti gli esponenti della sinistra ma, anche il sindaco Nogarin, è quello di avviare un percorso di programmazione e proposte per un biennio a sinistra.

I temi trattati, a partire dai problemi del Porto e dal suo ruolo nel mondo e sul Mediterraneo (in quanto ancora polmone economico per la città), sono spaziati dalle questioni del mondo del lavoro, a quello delle politiche abitative e della salute, intesi come diritti costituzionali da dover garantire. Insomma dalla conferenza stampa emerge evidente la collocazione a Sinistra ma, con un occhio rivolto ancora al Centro e, se prendiamo in esame gli ultimi risultati elettorali delle comunali, possiamo evidenziare oltre all’alto numero di astensioni (oltre il 50%) che non è stata penalizzata la sinistra, ma chi in questi anni ne ha provocato la sconfitta. Ovviamente questo apre nuovi scenari possibili a future collocazioni e/o ricomposizioni/scomposizioni politiche, e grandi incertezze sulle future alleanze a Sinistra. Alla domanda di rito del giornalista del Tirreno, che ha chiesto a chi avrebbero ‘aperto’ per un’eventuale alleanza alle amministrative del 2019, Conforti e Bartoli hanno sostanzialmente risposto:

“a chiunque condivida le nostre idee e proposte o, a chiunque proponga idee precise e di sinistra, che tendano a risolvere i problemi della città”.

Ovviamente il giornalista ha provato a scalzare una risposta maggiormente puntuale, chiedendo se con Bacci o Raspanti? E la risposta è giunta da Marco Susini:

“A Papa Francesco” individuandoLo come l’unica personalità di spicco che attualmente abbia preso a cuore i problemi della povera gente, con idee rivoluzionarie.

Vi rimandiamo alla video intervista a Leonardo conforti:

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)