04232017Headline:

Audizione in 4 commissione Comune di Pisa, su appalti servizio di pulizie. Delegati Cobas, dalla parte delle lavoratrici

Mercoledì 29 Marzo, alle ore 17,30, presso la Sala Gruppi di Maggioranza Palazzo Mosca (piano 4°), la 4a Commissione consiliare permanente continuerà la discussione sul rinnovo del prossimo  appalto del servizio di pulizie del Comune di Pisa. Dovrebbero essere presenti l’Assessore Serfogli  e il dirigente Dr. Sassetti.

29marzo 2017 da Paola Catapano e Federico Giusti, delegati Cobas comune di Pisa e delegati Lavoratori Indipendenti

Questo incontro arriva dopo l’ audizione, più volte sollecitata, presso la stessa Commissione nel corso della quale, i delegati del sindacalismo di base avevano avanzato le seguenti richieste:

  • Conoscere l’importo della prossima gara di appalto.
  • Inserire clausole sociali a salvaguardia, non solo dei posti di lavoro, ma anche per scongiurare la riduzione oraria e salariale, insostenibile per stipendi di poche centinaia di euro al mese. Infatti, il part time è il contratto di riferimento per le addette alle pulizie.
  • Unificare in un unico appalto le pulizie dei palazzi comunali e delle aziende partecipate, al fine di evitare lo spezzatino delle gare e degli appalti.

Questo il commento rilasciato da Paola Catapano e Federico Giusti:

“Sollecitare un sistema di controllo che non si limiti solo al rispetto del capitolato di gara ma, che tuteli la forza lavoro e la qualità del servizio, troppo spesso messa in discussione dalla organizzazione e dalle priorità decise dall’appaltatore. Pensiamo che il personale comunale debba guardare con la massima attenzione alle condizioni di lavoro negli appalti, queste lavoratrici svolgono un lavoro difficile per poche centinaia di euro al mese, le loro condizioni di vita e lavorative ci riguardano direttamente perché quanto accade oggi a loro ben presto potrebbe avvenire anche a noi.Non bisogna aspettare che sia definitivamente approvata la gara ma provare a incidere sul contenuto della stessa fin da ora e a tutela delle lavoratrici, per questo invitiamo la rsu del comune e le organizzazioni sindacali provinciali a essere presenti fin da ora”.

“Nel corso dell’ultima seduta di Commissione è emerso, da parte dell’Assessore Serfogli, che la scelta di affidare la gara di appalto delle pulizie alla Consip non sarebbe dettata da obblighi di Legge. La normativa, tuttavia, parla di affidamento a Consip per importi superiori a €209.000,00 per servizi e forniture o, superiori a €135.000,00 per A.C. che sono Autorità Governative Centrali. Ricordiamo che la prossima gara dovrebbe includere anche il portierato visto che buona parte del servizio sarà esternalizzato nel silenzio (assenso?) di tutte le organizzazioni sindacali che sulla costruzione delle cancellate a Palazzo Gambacorti e a Palazzo Mosca non hanno preso posizione alcuna”.

“A noi preme la salvaguardia delle lavoratrici, della loro anzianità di servizio, dei contratti in essere scongiurando qualunque riduzione, rivedendo anche i carichi di lavoro che negli ultimi anni sono fin troppo cresciuti. Alla luce del ritorno della responsabilità solidale tra appaltatore e committente (in questo caso il Comune di Pisa) è più che mai necessario affermare tutele reali e scongiurare perdite salariali e contrattuali, rivedere fin dalla gara condizioni lavorative migliori”.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +6 (from 6 votes)