04242017Headline:

Grandi Molini, nessun passo indietro da parte dell’azienda e, non partecipa all’incontro in Regione

Nessuna disponibilità a ritirare i licenziamenti  prospettati. E rifiuto anche a prendere parte al tavolo tecnico di trattativa convocato dal presidente Enrico Rossi, oggi pomeriggio a Firenze

12aprile 2017 da Federico Taverniti

Un esame a caldo degli orientamenti del gruppo Gmi è stato al centro dell’incontro, che si è svolto stamani a Livorno, tra i rappresentanti delle organizzazioni confederali e di categoria della Provincia di Livorno (Cgil, Cisl, Uil e Flai, Fai e Uila) al quale ha preso parte il consigliere del presidente Rossi per il lavoro Gianfranco Simoncini.

Incontro che è servito per fare il punto della situazione dopo la notizia del rifiuto, da parte dell’azienda, alla proposta di accordo avanzata dalla Regione e la conferma perciò della volontà di procedere con i licenziamenti. Simoncini ha ribadito il pensiero espresso già dal presidente Rossi, ritenendo inaccettabile ed incomprensibile la decisione di non voler utilizzare la cassa integrazione straordinaria, prevista per le aree di crisi complessa, come nel caso di Livorno. ha poi definito inaccettabili le motivazioni addotte dalla proprietà, anche alla luce del nuovo testo dell’articolo 44 del Jobs act, che sembrerebbe scritto apposta per vicende analoghe nelle quali è prevista la continuità dell’attività produttiva.

In vista dell’incontro fissato per il prossimo 14 aprile a Livorno i partecipanti di quello odierno, ovvero il consigliere di Rossi Simoncini, l’assessore allo sviluppo economico del Comune di Livorno Francesca Martini del Comune di Livorno ed i sindacati, chiedono perciò alla proprietà un radicale cambio di atteggiamento e la sospensione dei licenziamenti. Questo anche in vista di quello successivo, fissato dal Mise a Roma il 20 aprile prossimo, che coinvolgerà tutte le parti in gioco.

Durante la riunione di stamani il presidente Rossi ha telefonato ai rappresentanti delle organizzazioni sindacali esprimendo piena solidarietà e disponibilità a portare avanti iniziative di lotta condivise e, allo stesso tempo, ha definito irrispettoso il comportamento della proprietà nei confronti della Regione la quale, ha ricordato Rossi, sta lavorando con l’Autorità Portuale di Livorno per garantire le condizioni di rafforzamento della presenza di Grandi Molini all’interno dell’area portuale di Livorno.

Nel corso della riunione odierna, l’assessore Francesca Martini ha informato che il consiglio comunale in occasione del 14 aprile organizzerà iniziative a sostegno dei lavoratori.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +4 (from 4 votes)