06232017Headline:

Il capodanno pisano 2017, una rievocazione storica sentita e partecipata, report e galleria fotografica

Il racconto della 3°b turismo dell’Itc Pacinotti di Pisa

9aprile 2017 di Linda Fortunati, foto del prof. Andrea Vento

Il Calendario Pisano era un particolare Calendario in uso nella Repubblica Pisana  che prevedeva l’inizio dell’anno il 25 Marzo (festa dell’Annunciazione della Vergine Maria). Il Calendario Pisano fu poi abolito nel 1749 e fu sostituito con quello attuale.

Dal 2000 l’organizzazione delle celebrazioni del Capodanno è stata affidata al Comune e alla provincia di Pisa. Da allora il Capodanno Pisano è sempre più atteso e festeggiato con iniziative culturali in tutta la città.

L’inizio dell’anno pisano è scandito da un orologio solare. Un raggio di sole entra da una finestra del Duomo di Pisa a mezzogiorno in punto e ha come bersaglio una mensolina a forma di uovo posta su di un pilastro.

L’evento attuale è preceduto da un corteo storico della Repubblica Marinara e dai vessilli dei comuni pisani.

Quest’anno la nostra classe, 3BT dell’Istituto Pacinotti, accompagnata dal professore di geografia Andrea Vento, ha potuto partecipare a questo evento e abbiamo potuto seguire il Corteo durante tutto il percorso.
Il Corteo storico è partito dalla piazza antistante il Comune per proseguire poi fino a raggiungere Piazza dei Cavalieri, esibendosi durante il tragitto in spettacoli di sbandieratori e musica. Qui il Corteo, seguito da moltissime persone, si è fermato per la presentazione dei vari gruppi storici e per le dimostrazioni di figuranti, sbandieratori, combattenti e trombettisti. Ha continuato poi sino a Piazza dei Miracoli, entrando nel Duomo, in attesa del famoso raggio di sole.

Purtroppo quest’anno, il raggio non ha potuto colpire l’uovo a causa dei lavori presenti all’interno della chiesa che hanno tappato la finestra con delle impalcature. E’ stato anche annullato il lancio dei Paracadutisti in Piazza Garibaldi a causa del forte vento in quota.

Alle 13.45, invece, si è svolta regolarmente la cerimonia dell’alzabandiera su Ponte di Mezzo. Infine, la giornata si è conclusa a mezzanotte con il classico spettacolo di fuochi d’artificio, sparati dalle imbarcazioni sull’Arno.

In occasione del Capodanno Pisano domenica 26 Marzo si è svolta la Regata delle Antiche Repubbliche Marinare, un’anteprima della Regata ufficiale del 18 Giugno. La competizione ha visto la vittoria di Pisa sulle altre città.

In conclusione, nonostante i vari problemi che si sono verificati, la nostra città ci ha saputo regalare anche quest’anno una giornata entusiasmante e piena di rievocazioni storiche interessanti. La nostra  classe ha potuto trascorrere una giornata fuori dalle mura scolastiche per una lezione “alternativa” ed imparare cose nuove che sui libri non sono riportate.

 La galleria fotografica, clicca per ingrandire o vedi in sequenza:
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +5 (from 5 votes)