09182018Headline:

Il giudice brasiliano Sergio Moro si conferma fazioso, in relazione all’incriminazione di Lula

L’obiettivo è quello di escludere dalla vita politica il leader più popolare e il miglior presidente della storia del Brasile

25settembre 2016 da Lula.com.br/Sergio Moro-confirma que e parcial em relacao (Traduzione curata dal Giga)

Image and video hosting by TinyPic

“Nell’accettare l’inadeguata denuncia del Gruppo di lavoro della Lava Jato contro l’ex presidente Lula, il giudice Sérgio Moro ha confermato la sua parzialità in relazione al caso Lula, che già è stata denunciata al Supremo Tribunale Federale e alla Corte Internazionale di Diritti Umani dell’ONU. Moro semplicemente ha dato proseguimento allo spettacolo di persecuzione politica iniziato la settimana passata dai procuratori.

Il mondo giuridico brasiliano sa che la denuncia del Gruppo di lavoro ha un carattere eminentemente politico, essendo il risultato di una serie di arbitrarietà e violazioni di diritti  – come la conduzione illegale di Lula per deporre, la violazione e divulgazione di telefonate dell’ex presidente e addiritura dei suoi avvocati, la perquisizione della sua casa e quelle dei suoi figli e dei direttori dell’Istituto Lula.

Dopo due anni di indagini che hanno coinvolto 300 agenti del Pubblico Ministero, della Polizia Federale e dell’Agenzia delle entrate, non è stato trovato nulla per collegare Lula alle frodi nella Petrobrás. Nessun conto segreto, in Brasile o all’estero; nessuna impresa di copertura; nessun pagamento illegale, diretto o indiretto. Al Gruppo di lavoro sono rimaste solo ipotesi  e “convizioni” al riguardo di un immobile che non è e mai è stato di Lula, oltre al costo di immagazzinamento dell’insieme di documenti del periodo di governo di Lula. Su questa base priva di consistenza è stata presentata una denuncia inverosimile e insostenibile in base al Diritto Penale, accolta da un giudice notoriamente fazioso nei confronti di Lula.

  • Il popolo brasiliano e la comunità internazionale sanno bene che Lula è vittima di una persecuzione giudiziaria, largamente appoggiata dalla grande stampa brasiliana, con obiettivi politici che non possono essere nascosti. Una persecuzione che non risparmia neppure donna Marisa Letícia [la moglie di lula ndr].
  • Il popolo brasiliano e la comunità internazionale sanno che siamo in presenza di un processo con carte truccate, con il chiaro obiettivo di escludere dalla vita politica il maggior dirigente popolare e il miglior presidente della storia del Brasile”.

Sostieni la campagna internazionale di solidarietà contro l’incriminazione infondata di Lula. Firma seguendo il link: http://www.standwithlula.org/

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)