12162017Headline:

Il musicista mascherato e il suo busker blues incendiario: Bob Log III al Cage Theatre Sabato 25 Febbraio

Della lunga tradizione dei one-man-band, Bob Log III è sicuramente la creatura pazza più eccentrica. Senza l’aiuto di macchine elettroniche riesce a suonare chitarra, cassa e charleston. E la voce direte voi? Bob si è fatto installare una cornetta del telefono all’interno di un casco da moto

24Febbraio 2017 dal Cage Theatre

Questo bluesman di strada che sa d’America, di localacci a luci calde, di energia infinita in giro per il mondo, con tour in lungo e in largo per i continenti, ha qualcosa che dovete vedere dal vivo sul palco del teatrino Mascagni, perché non avrete mai provato e sentito niente di simile a BOB LOG III. Garage punk folk forsennato, corde di chitarra in fiamme e ritmi martellanti, tutti super poteri di questa bizzarra creatura che sale sul palco armata di tutine alla Elvis, chitarra, cassa, charleston e per finire un casco, che ne rende misteriosa l’identità, a cui il nostro Delta bluesman ha attaccato una cornetta del telefono per cantare. E per tirarci tutti dentro un’esperienza musicale surreale. Provate a immaginare un musicista che suona con energia maledetta su un’astronave in un turbine vorticoso fatto di fiamme, stelle sulla Route 66 e un sound ruvido e bizzarro che vi rimarrà attaccato addosso. Cresciuto sulle note di Bo Diddley, Hasil Adkins e Screamin’ Jay Hawkins, dopo aver militato in alcune formazioni più canoniche, Bob Log III ha intrapreso la sua carriera da “One man band boom”, come ama definirsi, che ormai dura da vent’anni. Con la sua originalissima e personale interpretazione del Delta blues, caratterizzata da una grande padronanza della chitarra e da una perfetta esecuzione delle parti percussive, crea uno show tra i più particolari al mondo. Di questa leggenda americana lo-fi personaggi del calibro di Tom Waits hanno detto «Bob Log è la roba più strana che tu possa mai aver sentito».

In apertura a Bob Log III suoneranno i livornesi Stefano Dentone & Antonio Ghezzani che porteranno sul palco del teatrino il loro roots rock diretto ed essenziale, presentando in anteprima alcuni brani del nuovo album intitolato “Pugilatori”. Il duo sarà accompagnato da Stefano Corona al basso e Andrea Spinetti alla batteria. Antonio Ghezzani viene dagli studi classici, mentre Stefano Dentone è il classico musicista “da cantina”; i due sono insieme dal 2014 e hanno partorito il loro primo disco, “Teatro Staller”, nel 2016, arrivando ad esibirsi in tutta Italia, compreso il Buscadero Day. Il nuovo disco, “I Pugilatori”, uscirà il 21 marzo prossimo e sarà un mix di canzoni tra italiano, inglese e francese, rappresentando quel che Stefano e Antonio definiscono il “ring della vita”, dove si sale per combattere e resistere, contro se stessi o il destino.

L’ingresso al concerto di sabato 25 febbraio sarà di € 10.
Apertura porte ore 21.30 – inizio concerto ore 22.30/23.00
A seguire MY GENERATION – Cage Night Party, ad ingresso libero

Info: 3928857139 (Cage Line) info@thecagetheatre.it||www.thecagetheatre.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)