07282017Headline:

Let’s Clean Up Europe chiude con successo. Pulite anche le spiagge di Livorno ad Antignano, Ginestra e Miramare

Si conclude a Livorno Let’s clean up, la più grande campagna europea di sensibilizzazione sul littering e l’abbandono dei rifiuti in cui il Comune è in prima fila fin dalla prima edizione

1giugno 2017 da Comune di Livorno

Let’s Clean Up Europe è promossa contestualmente in tutta Europa, grazie al coordinamento di AICA (Associazione Internazionale per la Comunicazione Ambientale) su mandato del Comitato Promotore italiano (composto da Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Utilitalia, Anci, Città Metropolitana di Torino, Città Metropolitana di Roma Capitale, Legambiente, AICA) e grazie al sostegno di Conai, Cial, Comieco, Corepla, Coreve, Ricrea e Rilegno.
A Livorno la campagna ha riguardato in particolare la pulizia delle spiagge, resa possibile grazie alla collaborazione di numerosi partners che hanno dato vita a importanti azioni di rimozione dei rifiuti abbandonati, quali ad esempio la pulizia straordinaria della costa e dei fondali del 13 maggio scorso a cui hanno partecipato tanti cittadini, volontari e bambini di molte scuole primarie.

L’ultimo atto della campagna è avvenuto mercoledì 31 maggio con la pulizia delle spiagge di Antignano, Ginestra e Miramare curata dalle società Bagnoschiuma, Panorama e Asd Summer Sport, con la collaborazione dell’Amministrazione comunale che ha finanziato la gestione dei rifiuti raccolti. Quest’anno infatti per la prima volta, grazie al supporto di queste società, la campagna Let’s Clean Up Europe che ha sempre interessato la costa compresa tra l’Accademia e la spiaggia del Sale, ha potuto estendersi fino al Miramare, abbracciando quindi un tratto significativo del nostro litorale. In Italia quest’anno sono state complessivamente 387 le azioni della campagna Let’s clean up, per un totale di 320 mila persone persone coinvolte, in significativo aumento, dunque, rispetto alla precedente edizione

“Segno evidente che la campagna di sensibilizzazione sta dando i suoi frutti – ha commentato l’assessore all’ambiente Vece – Il littering, ovvero l’abbandono di rifiuti nelle aree pubbliche anziché negli appositi bidoni o cestini per l’immondizia, è purtroppo un malcostume molto diffuso e pericoloso, i rifiuti finiscono infatti lungo le strade, nei parchi e sulle spiagge inquinando fiumi e mari e contaminando gli habitat naturali. Basterebbero invece un po’ di educazione e buonsenso. Il Comune attraverso l’ufficio ambiente, che ringrazio per il notevole impegno organizzativo che ha reso possibile l’ottimo risultato conseguito, sarà sempre in prima fila per promuovere iniziative come questa “.

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)