06222017Headline:

“L’Ombra del falco”, uno spettacolo su Federico II di Svevia, il 9 giugno al Teatro Nuovo di Pisa. L’8 giugno, la presentazione a Palazzo Gambacorti

“L’Ombra del falco. Amore e Inganni alla corte di Federico II” è lo spettacolo messo in scena dalla Compagnia Teatralia, in programma il 9 giugno,  alle ore 21:00, al Teatro Nuovo di Pisa (biglietto intero 10 euro, ridotto studenti 7 euro). L’iniziativa, inserita nel calendario del Giugno Pisano, ha il patrocinio del Comune di Pisa e dell’Associazione Pugliesi a Pisa.

5giugno 2017 da Beatrice Ghelardi, Pisa

In programma per giovedì 8 giugno alle ore 17:30, nella Sala delle Baleari di Palazzo Gambacorti, la presentazione con la conferenza dal titolo “Federico II di Svevia – Stupor Mundi”. All’incontro, introdotto e coordinato da Andrea Calderazzi, presidente onorario dell’associazione “Pugliesi a Pisa”, interverranno Gennaro Spagnoli, presidente dell’associazione “Pugliesi a Pisa”, Andrea Ferrante, assessore alla cultura del Comune di Pisa, Michele Feo, docente dell’Università di Pisa, Patrizia Falcone, regista dello spettacolo.

“L’ombra del falco” è una lettura contemporanea dell’epoca federiciana, ispirata e tratta dall’opera di N. Saponaro “Bianca Lancia”, da Alda Merini e dagli scritti di Federico II. L’adattamento e la regia di Patrizia Falcone vedono coinvolti sulla scena cinque attori e un musicista. La chiave di lettura è tesa a mettere in risalto la modernità e lo spessore dei temi e dei protagonisti. La messa in scena, scarna ed essenziale, nella quale si alternano concerto letterario e scene di azione reale, si avvale delle suggestioni del materiale visivo proiettato su installazioni, pannelli e pareti.  Tutto ruota intorno a Federico, Federico è il grande assente, il convitato di pietra. L’amore di Bianca, le trame e i tradimenti che si tessono in assenza di Federico, fanno emergere la sua figura dai racconti e dai sentimenti degli altri personaggi. Federico innovatore (lo studio della lingua, l’uso del volgare, la ricerca della lingua primigenia), Federico monarca illuminato (la promozione della scienza e della cultura laica, antesignano di una visione europea), ma anche Federico despota, spietato con i nemici. La voce di Federico diventa percepibile solo attraverso la voce corale dei suoi scritti in volgare. Federico è un’ombra di falco che vola alto sulle vicende della storia e degli uomini.

Adattamento drammaturgico e regia: Patrizia Falcone La scenografia si avvale delle installazioni di Delio Gennai Luci e suono sono curati da Alessio Ceccarini Interpreti: Giulia Pasquarelli, Edoardo Biancalana, Andrea Console, Francesco Lo Bello, Patrizia Falcone e John Favaro alla chitarra

info:  info@associazionepugliesiapisa.it
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)