11192018Headline:

Nuovo appello dell’Arcivescovo di Pisa per la chiesa di San Francesco, chiusa da 2 anni per rischio crollo tetto

L’Arcivescovo di Pisa S. Ecc. Mons. Giovanni Paolo Benotto ha lanciato un nuovo appello per la chiesa chiusa di San Francesco a rischio crollo, chiedendo a tutte le parti di trovare subito un intesa.

29agosto 2018 da Parrocchia di San Francesco (Frati Minori Conventuali), – Pisa

A quasi un anno (4 ottobre 2017 per la festa di San Francesco), dalla prima tirata d’orecchi a chi di dovere, l’Arcivescovo rilancia un nuovo appello per la chiesa di San Francesco. Il nuovo appello è stato lanciato dalle telecamere di 50 Canale al termine della celebrazione per la festa di San Lussorio al Parco Presidenziale di San Rossore. Si muoverà qualcosa? La prossima festa di San Francesco (4 ottobre) è vicina e chissà cosa potrebbe dire l’Arcivescovo ai parrocchiani, ma soprattutto alle Autorità, visto che tutti hanno messo in mezzo scuse pur di non intervenire come invece dovrebbero fare. 

E se nel frattempo – come disse lo stesso Arcivescovo – la chiesa dovesse venire giù? Per vedere il video dell’appello dell’arcivescovo cliccare qui: http://www.sanfrancescopisa.it/50-canale-nuovo-appello-dellarcivescovo-per-la-chiesa-chiusa-di-san-francesco/ Queste le parole dell’anno scorso:

«Vorrei dare una speciale benedizione – detto l’Arcivescovo – a chi può e deve, in qualche modo, provvedere alla chiesa di San Francesco. Il Signore disse a Francesco «Và e ripara la mia chiesa…, ora è Francesco che dice a tutti : “Guardate un po’ se vi mette d’accordo per mettere in sicurezza e riaprite la mia chiesa!” (grosso e lungo applauso da parte dei fedeli) La forza di Dio è sempre un sostengo importante e indispensabile – ha continuato Mons. Benotto – ecco perché la mia benedizione vuole arrivare al cuore, alla mente, alla voglia, alla disponibilità, alle tasche, anche, di chi può e deve pensare a questa chiesa, che rischia davvero di franare. Quando si dice “ma vien già tutto, vien giù tutto” e poi non viene giù tutto,  si dice: “Ma intanto sta in piedi. No! Viene giù tutto”. Si pensa che certi edifici non collassino mai, e si lasciano stare così, fino a quando poi le cose non collassano e a quel punto poi è inutile stare a piangere sulle cose morte. La mia benedizione è per chi può e per chi strutturalmente è chiamato a fare qualcosa per la chiesa di San Francesco»

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)