11182017Headline:

“Parlare di cinema”. Torna a Castiglioncello, dal 15 al 17 giugno

Castiglioncello è sempre stato uno tra i luoghi più amati da attori, registi, sceneggiatori che hanno fatto la storia del cinema italiano. Importante la presenza della famiglia d’Amico, dello scrittore Emilio Cecchi (padre di Suso Cecchi d’Amico) e del giornalista Aldo Valori (padre di Bice Valori).

14giugno 2017 di Donatella Nesti

Suso e Bice saranno protagoniste della vita culturale di Castiglioncello per molti anni, che così  finirà per diventare  rifugio privilegiato di grandi personaggi del mondo cinematografico (e set ideale per moltissimi film): Flora Carabella e Marcello Mastroianni raggiungono gli amici Paolo Panelli e Bice Valori, nel 1958 Luchino Visconti, Vasco Pratolini e Suso Cecchi d’Amico iniziano il trattamento di Rocco e i suoi fratelli proprio a Castiglioncello. Moltissimi i film girati a Castiglioncello: Desideri d’estate, La bellissima estate, Il domestico, In viaggio con Anita, La balia, 13dici a tavola, La prima cosa bella. Senza dubbio il film più celebre  è  Il Sorpasso,  diretto da Risi, con Vittorio Gassman e Jean-Louis Trintignant, che  nell’estate del 1962 stravolse l’intera frazione: tra gli stessi abitanti furono scelte anche le comparse.

Toni Servillo, Carla Signoris, Valentina Lodovini e Roberto DePaolis, Selene Caramazza, Simone Liberati e Barbora Bobulova  sono gli ospiti della tredicesima edizione di  “Parlare di cinema a Castiglioncello” rassegna diretta da Paolo Mereghetti, che riconferma la sua caratteristica: offrire al pubblico di appassionati la possibilità di incontrare chi il cinema lo fa concretamente, sullo sfondo di Castiglioncello, uno tra i luoghi più amati da attori, registi, sceneggiatori che hanno fatto la storia del cinema italiano.

  • Giovedì 15 inaugurazione della mostra fotografica dal titolo “Il cinema che legge” con Valentina Lodovini prestigiosa madrina. Curata da Antonio Maraldi la mostra è composta da immagini “di lettura cinematografica”, ossia personaggi del nostro grande cinema colti mentre leggono nelle pause di lavorazione e non solo. Si tratta di materiali suggestivi che provengono da preziosi archivi grazie alla collaborazione tra la Biblioteca Malatestiana e il Centro Cinema Città di Cesena. La mostra allestita presso la Galleria La Virgola in piazza della Vittoria a Castiglioncello sarà inaugurata giovedì 15 giugno alle ore 19.30. Dal 16 al 18 giugno sarà aperta con orario 17.00 – 23.00 e dal 19 al 25 giugno con orario 18.00 22.00. L’ingresso è gratuito. In serata proiezione di *“Cuori puri” di Roberto De Paolis, appena presentato con successo alla Quinzaine des Réalisateurs di Cannes. Venerdì 16, nello spazio dedicato agli esordienti è previsto l’incontro di Paolo Mereghetti con Roberto De  Paolis e i suoi interpreti: Selene Caramazza, Simone Liberati e Barbora Bobulova. In serata proiezione di “Lasciati Andare” di Francesco Amato con Toni Servillo e Carla Signoris.
  • Sabato 17 Paolo Mereghetti parla del lavoro dell’attore con i protagonisti del film “Lasciati andare”: Toni Servillo e Carla Signoris. Per la serata conclusiva verrà presentata la sorprendente commedia “Un appuntamento per la sposa” di Rama Burshtein. Gli incontri mattutini a cura di Antonello Catacchio, sono dedicati a Ken Loach con il supporto del lavoro di Louise Osmond dal titolo “Versus – The Life and Films of Ken Loach”. Grazie al documentario conosciamo lo studente Ken, il giovane idealista Ken, il regista televisivo Ken, il narratore della classe operaia che vince la Palma d’oro con “Io, Daniel Blake”. I seminari si svolgeranno presso la saletta polivalente del Centro culturale Le Creste venerdì 16 giugno e sabato 17 giugno dalle ore 10.30. La partecipazione è gratuita fino a esaurimento dei posti disponibili.Tutti gli incontri e le proiezioni sono ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

*“Cuori puri” è il bel film d’esordio  di Roberto De Paolis, figlio del distributore Valerio, accolto con successo alla Quizane des realisateurs a Cannes e distribuito solo per pochi giorni in alcuni cinema toscani. E’ la storia di un insolito incontro tra Agnese e Stefano due giovani molto diversi. Lei, 18 anni appena compiuti, vive con una madre dura e devota, frequenta la chiesa e sta per compiere una promessa di castità fino al matrimonio. Lui, 25 anni, è un ragazzo dal passato difficile che lavora come custode in un parcheggio di un centro commerciale confinante con un grande campo rom. Dal loro incontro nasce un sentimento vero, fatto di momenti rubati e di reciproco aiuto. Il desiderio l’uno dell’altra cresce sempre di più, fino a quando Agnese, incerta se tradire i suoi ideali, si troverà a prendere una decisione estrema e inaspettata. Il film della regista ebrea ortodossa newyorkese Rama Burshtein “Un appuntamento per la sposa”  è stato presentato all’ultima Mostra del Cinema di Venezia nella sezione Orizzonti. Allora, con il titolo originale ‘Through the Wall’, il film racconta la storia di Michal, trentaduenne che da dodici anni ha abbracciato la fede in Dio e ora sta per sposarsi. Un mese prima del grande evento, durante i preparativi del matrimonio, il futuro sposo le confessa di non essere innamorato di lei. Michal è sconvolta, ma non vuole per nessun motivo tornare alla vita da single, piena di appuntamenti e delusioni. Anzi, vede tutto ciò un’opportunità di cambiamento e crede che sarà aiutata da Dio… ma ha solo un mese di tempo per mettere alla prova la sua fede e realizzare il suo sogno!

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)