12142018Headline:

Per la piena attuazione della Costituzione della Repubblica Italiana, lettera aperta ai Sindaci e Consiglieri della Val di Cornia

23gennaio 2018 dale Associazioni: ‘Attuare la Costituzione’; ‘Coordinamento Art.1-Camping CIG’; ‘Lavoro, salute e dignità’; ‘Lega Ambiente’; ‘Restiamo Umani’  Piombino

La Costituzione della Repubblica Italiana è un documento perfettamente articolato. Essa è il frutto di due fattori concomitanti, entrambi di enorme valore:

  • a) la guerra di liberazione dal nazismo tedesco e dal fascismo italiano, che rappresenta il riscatto di un intero popolo, già iniziato con la partecipazione dei volontari nella guerra contro il franchismo in Spagna e concluso con la guerra della resistenza in tutta Italia; il risultato è stata la liberazione delle grandi città e di molte parti di territorio;
  • b) il contributo di un ampio e composito schieramento di forze  che hanno avuto il grande merito di voler offrire un documento che riunisse i migliori principi di ogni pensiero politico e che fosse veramente e ampiamente condivisibile dalla maggior parte del popolo.

Il risultato è una eccellente Carta Costituzionale nella quale ancora oggi la stragrande maggioranza della popolazione si riconosce e ne chiede il rispetto. Però, come è sotto gli occhi di tutti, il dettato costituzionale è largamente disatteso ancora oggi nella nostra società: nel rispetto dei diritti, a maggior ragione per le fasce più deboli della popolazione, donne, emigranti, bambini, anziani, disabili, non abbienti; nel rispetto dell’ambiente, distrutto, inquinato, degradato in ogni sua forma più nobile, trasformato in raccoglitore di rifiuti e in sterminati parcheggi per auto e persone; nella possibilità di godere a pieno delle risorse naturali come l’acqua, le spiagge, le bellezze naturali. In particolare, siamo ancora lontani dal garantire a tutti il diritto al lavoro ed alla dignità che da questo discende, grazie soprattutto al neoliberismo imperante che ha determinato la cessione della politica economica ad entità astratte come le multinazionali, che hanno come unico fine il profitto a l’accumulo di capitali.

I lavoratori ed i cittadini del comprensorio, riuniti in assemblea il 7 dicembre 2017, in occasione del dibattito su “Diritti e lavoro nelle crisi industriali”, con il sostegno delle associazioni “Attuare la Costituzione”, “Coordinamento Art. 1 – Camping CIG”, “Lega Ambiente”, “Restiamo Umani”, “Lavoro, salute e dignità” hanno elaborato questo documento, frutto del dibattito, da proporre  a tutte le Istituzioni di Governo locali affinché venga discusso e approvato nei Consigli Comunali, con  l’impegno di assumere come priorità della loro azione la piena attuazione della Costituzione repubblicana garantendo che gli atti di governo siano:

  • in rispetto ed attuazione dei principi costituzionali;
  • per una pianificazione territoriale conforme alle disposizioni costituzionali e largamente partecipata dalla popolazione;
  • per la rimozione di tutti gli ostacoli che impediscono alle persone di ottenere un lavoro consono alle proprie attitudini e capacità;
  • in attuazione degli articoli 41, 42 e 43 della Costituzione, garantendo la proprietà privata a patto che essa svolga funzione sociale.

Con l’approvazione di questo documento le amministrazioni si impegnano ad un’azione coordinata con le altre realtà comunali che già hanno aderito, e che aderiranno, ad un percorso per la piena attuazione della Costituzione, dei principi fondamentali di eguaglianza, solidarietà,  giustizia sociale in essa contenuti e della sua Parte Terza sui rapporti economici.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)