04232017Headline:

Porti: infortunio grave sul lavoro a Livorno e uno mortale a Ravenna. L’intervento della Rsa Cgil. Proclamato sciopero nazionale

Stamani il porto di Livorno è stato teatro di un gravissimo infortunio sul lavoro

14aprile 2017 da Enrico Barbini, Filcams Cgil P.2000, Livorno

Ancora una volta l’episodio è accaduto nel porto passeggeri, ad un anno esatto di distanza dall’altrettanto grave sinistro che provocò l’amputazione di un arto ad un passeggero durante le operazioni di imbarco. 

Questi ripetuti incidenti sono la dimostrazione che il nostro porto è un porto a tutti gli effetti insicuro e che la sicurezza nelle banchine e nei nostri piazzali necessiti urgentemente di interventi dirimenti sul tema.

Il luogo dove si è verificato l’incidente è un “fazzoletto”di piazzale stracolmo di rimorchi in sosta che rende seriamente pericolose le operazioni di manovra. E questo è estremamente rischioso per tutti i lavoratori che operano in condizioni come quelle del piazzale 62. Noi siamo certi che se alle nozioni tecniche e ai piani di valutazione dei rischi si aggiungesse anche il costante monitoraggio di ogni situazione operativa e il controllo assiduo degli organi preposti molti di questi incidenti si eviterebbero, come siamo certi che la sicurezza nei luoghi di lavoro deve essere prioritaria su profitti di ogni impresa o azienda che sia.

Incidente mortale al Porto di Ravenna

Nell’incidente è morto un giovane camionista di 43 anni, investito in pieno da un carrello elevatore che movimentava coils. “Al di là della dinamica, spiegano i sindacati, che saranno le indagini in corso a chiarire, denunciamo per l’ennesima volta e non ci stancheremo mai di ribadirlo, che la cultura della prevenzione non è mai sufficiente in situazioni ad altissimo rischio, così come anche definito dalle normative vigenti”.

Proclamato sciopero nazionale

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +4 (from 4 votes)