07262017Headline:

Primo Maggio 2017. Festa Rossa dei Lavoratori, a Lari

L’Associazione Politico Culturale “La Rossa” vi invita alla Quinta edizione della manifestazione denominata “Primo Maggio a Lari – Festa Rossa dei Lavoratori” che si svolgerà in data 01/05/2017 dalle ore 11:00 alle ore 23:00.

29aprile 2017 da Festa Rossa Festa Rossa (Pisa)

Una dodici ore non stop che si svilupperà e coinvolgerà l’intero borgo storico di Lari intorno al suo Castello. La manifestazione, si prefigge di riportare alle origini il significato della Festa dei Lavoratori, nella sua più vera espressione di momento di socializzazione popolare, ma intende valorizzare anche il significato del 1° Maggio in termini di impegno politico e sociale a favore dei diritti del mondo del lavoro riconducibili ai diritti della persona.

La scelta effettuata quest’anno di incentrare il dibattito sulle “Storie di Ordinaria discriminazione nel mondo del lavoro globale” non è casuale in rapporto alla realtà che è andata a determinarsi per effetto della situazione economico-sociale nell’ultimo decennio, che ha contribuito notevolmente ad accrescere le disuguaglianze economiche e sociali con un impatto proporzionalmente maggiore sui soggetti più vulnerabili.

Le misure di austerità avallate dalle politiche di governo hanno prodotto come effetti l’aumento della disoccupazione giovanile ed una maggiore concorrenza sul mercato del lavoro che si è tradotta in uno sfruttamento di genere ed etnico. Noi vogliamo dare voce e visibilità a tutto questo, in particolare a donne, migranti, giovani, delegati sindacali, andando oltre le consuete forme organizzative sindacali e di base, per dare spazi a forme collettive di sostegno alle vertenze e di organizzazione delle lotte. Sarà presente un mondo del lavoro spesso ignorato dai circuiti mediatici, fatto da persone impegnate che lottano materialmente a sostegno dei conflitti, e che hanno il coraggio di opporsi e di non subire i ricatti, che rifiutano sottomissioni e che nello stare insieme hanno trovato la forza per riconquistare spazi di egemonia culturale in termini di diritti opponendosi ad ogni forma di sfruttamento.

Ma oltre ad essere una giornata dedicata a queste riflessioni il nostro Primo Maggio sarà anche un’occasione per divertirsi ascoltando buona e bella musica e assistendo a spettacoli teatrali, girando fra i banchi del mercatino e degustando la buona cucina larigiana. Il Primo Maggio 2017 di Lari, sarà pertanto un Festival suddiviso in quattro macro-aree:

  • “Piazza Case del Manthoc” dedicata ai bambini, dove essi saranno protagonisti, sia facendosi coinvolgere ed intrattenere da spettacoli di giocoleria e arti circensi o che partecipando a momenti di animazione;
  • “Piazza Berta Caceres” dedicata a concerti, danze ed esibizione di cori;
  • “Piazza Abd El Salam” dedicata ai concerti, alla pittura sociale dal vivo e ad interventi dei rappresentanti di comitati e soggetti collettivi impegnati a difesa dei beni comuni, ma anche di delegati di fabbriche e di movimenti che sostengono le lotte per i diritti sociali ed il lavoro;
  • “Teatro Comunale” dove avrà luogo il dibattito.

Per quanto riguarda la parte musicale si esibiranno ben 8 gruppi:

  • Coro Anpi Rosignano, Lorenzo Niccolini fingerstyle guitar, Awane’ percussioni e danza, Maz Vilander & Makadam Zena, Bataclà’, Banda Popolare dell’Emilia Rossa, Moruga Drum, Banda K100.

Per la parte teatrale invece

Potrete assistere a “Violenzo”, performance di teatro d’emergenza a cura del Teatrofficina Refugio di Livorno; per le vie del paese potrete anche vedere all’opera Giada Fedeli Gammaphi (pittrice) & Beatrice De Laurentiis (scultrice), nel loro Live painting “in Red”, oppure immergervi nei colori di Cuba, grazie alla mostra fotografica di Giuseppe Lo Bartolo “Cuba, un viaggio intimo” allestita al Circolo Arci.

Il nostro teatro diventerà luogo di dibattiti e riflessioni

Come detto quest’anno il tema sarà quello delle discriminazioni e dello sfruttamento sui luoghi di lavoro, a partire dai migranti, dalle donne, dai giovani e dai delegati sindacali. Saranno insieme a noi Francesco Tirro (Camera Popolare del Lavoro di Napoli), Roberta Strazza (Delegata sindacale Publiambiente), Federico Oliveri (Ricercatore presso il Centro Interdisciplinare Scienze per la Pace dell’Università di Pisa), Marzia De Luca (CortocircuitO, lavoratrice call center), Said Talbi (RSU dipendenti AVR Spa; Portavoce Ass.ne Unità Migranti in Italia); parteciperanno inoltre Delegati sindacali della Coca-Cola HBC Italia, Nogara (VR), le donne dell’assemblea in lotta della “Mala Servanen Jin Occupata – Casa delle Donne che combattono” di Pisa ed i lavoratori delle acciaierie Aferpi (ex-Lucchini) di Piombino, facenti parte del “Coordinamento Art. 1 Camping C.I.G.”; coordinerà il dibattito Lorenzo Alba (Clash City Workers Firenze).

Durante tutta la giornata dal palco centrale ci saranno anche altri brevi interventi di varie realtà in lotta o impegnate in battaglie civili e sociali tra cui lavoratori, studenti, Brigate di Solidarietà Attiva, Comitato No Geotermia Valdera e Danilo Sulis di Radio 100 Passi, cofondatore insieme a Peppino Impastato di Radio Aut.

  • Durante tutto l’evento potrete girare da una piazza all’altra passando per le vie del borgo di Lari dove saranno allestiti banchetti delle Associazioni, dei Comitati in lotta e ci sarà anche uno spazio per gli espositori di artigianato.
  • Per il terzo anno avremo anche il Contest Fotografico “Rosse Istantanee”, che quest’anno per la prima volta sarà aperto anche a chi pubblica le foto della Festa del Primo Maggio sul proprio account di Instagram, utilizzando l’hashtag dedicato al contest ovvero #rosseistantaneelari.
  • Il Primo Maggio, è anche unire e stare insieme, perciò restare con noi anche a pranzo e a cena.

Proponiamo anche per questa edizione l’area ristoro a km “0” con un menu ampio, anche per i vegetariani. La Festa anche quest’anno sarà ecosostenibile: nella cerchia muraria interna saranno utilizzate esclusivamente stoviglie compostabili. L’iniziativa de La Rossa è stata estesa a tutti i commercianti che rimarranno aperti, in modo da escludere o limitare al massimo l’utilizzo di plastica; è uno sforzo importante che mettiamo in atto, anche a livello economico, ma crediamo che sia necessario dare l’esempio.

L’ingresso alla Festa è come sempre gratuito. La Festa del Primo Maggio, così come tutte le iniziative messe in campo da La Rossa, è autofinanziata, e l’Associazione per il suo svolgimento non riceve finanziamenti e contributi da nessuno, enti pubblici, o privati. Per maggiori dettagli visitate il nostro sito www.festarossalari.it o la Pagina Facebook “Primo Maggio Primo Maggio 2017 Lari -Festa Rossa dei Lavoratori- 12h NON STOP “
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +5 (from 5 votes)