08212018Headline:

Quarto appuntamento della rassegna Istanti Sonori. 28 aprile, Cantiere San Bernardo Pisa

Prosegue la rassegna Istanti Sonori, realizzata dall’etichetta discografica Tecniche Estese in collaborazione con il Cantiere San Bernardo a Pisa. Il quarto appuntamento avrà luogo sabato 28 aprile, come di consueto alle 21.30 presso il Cantiere San Bernardo, in via Pietro Gori.   

26aprile 2018 di Beatrice Bardelli, Pisa

Istanti Sonori evento n°4 sarà diviso in due set, nel primo si esibirà il duo Tiziana Bertoncini, al violino, e Thomas Lehn, al sintetizzatore analogico, nel secondo, il duo interagirà con i movimenti di danza di Manrico Fiorentini e con un gruppo di sette musicisti: Edoardo Ricci, Totino Setzi, Guy-Frank Pellerin, David Lucchesi, Lorenzo Del Grande, Eugenio Sanna e Devid Ciampalini.

Vista l’ottima affluenza di pubblico ai tre concerti nei mesi di gennaio, febbraio e marzo, prosegue la rassegna Istanti Sonori, realizzata dall’etichetta discografica Tecniche Estese in collaborazione con il Cantiere San Bernardo di via Pietro Gori a Pisa.  La rassegna ha per obiettivo la diffusione e la conoscenza, sia agli ascoltatori che agli stessi musicisti, della musica improvvisata contemporanea quale forma d’arte che è proseguita fino ad oggi veicolata nei secoli da tutti quegli artisti espressivi che si sono assunti l’impegno di proseguirne il discorso. Passandosi il testimone e lavorando attorno a nuovi materiali, sperimentando ed esplorando nuovi territori. Sempre spinti da un impulso istintivo, fondamentale, creativo e  inarrestabile.

*Primo set.

Secondo la formula prevista, il primo set vedrà come protagonisti un duo d’eccezione proveniente da oltre frontiera: Tiziana Bertoncini al violino ed il musicista tedesco Thomas Lehn al sintetizzatore analogico. Provenienti ambedue da Vienna, hanno iniziato a collaborare a partire dal 2002 creando un forte sodalizio musicale basato dal magico incontro elettroacustico tra uno strumento classico quale il violino ed uno strumento di estrema modernità quale il sintetizzatore analogico. Thomas Lehn ama, infatti, suonare, fin dal 1994, un EMS Synthi A. in cui si diverte a sovvertire, rispetto alla musica elettroacustica tradizionale, ogni tipo di regola. La particolarità della natura sonora del duo è proprio quella di creare un reciproco gioco di rispecchiamento in cui il violino si avvicina, talvolta, allo strumento elettronico nel modo in cui questo viene suonato mentre il sintetizzatore può diventare a sua volta uno strumento acustico. Un lavoro di trasformazione delle identità dei due strumenti che avviene sempre in maniera quasi magica. Nonostante l’approccio al suono sia contemporaneo e la scansione della musica sia classica, ovvero basata sui momenti fondamentali della distensione e della tensione, il duo aggiunge elementi importanti quali la rottura, la frammentazione e/o triturazione dei nuclei sonoro-musicali che vengono creati all’istante. Il duo. Tiziana Bertoncini e Thomas Lehn collaborano insieme dal 2002 (www.thomaslehn.com/view/tnt_01.html) anche se il loro primo CD Horsky Park, è uscito molto tempo dopo, nella primavera del 2011 con l’etichetta britannica Another Timbre (c.d. AT 40). Bertoncini e Lehn si sono esibiti insieme in Austria, Repubblica Ceca, Inghilterra, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Serbia, Slovacchia, Spagna e Svizzera. Oltre la formula del duo, suonano anche in formazioni più estese, come l’ “Ensemble]h[iatus” creato dal percussionista Lê Quan Ninh e dalla violoncellista Martine Altenburger, un ensemble internazionale che si muove nei territori dell’improvvisazione e dell’interpretazione di pezzi contemporanei. Con questo  gruppo hanno presentato in anteprima nuove composizioni di compositori giovani e affermati come Vinko Globokar, Peter Jakober, Anthony Pateras e Jennifer Walshe. L’ensemble ha anche suonato in numerosi festival di musica contemporanea ed è stata invitata, quale ospite di residenze artistiche, dall’Akademie Schloß Solitude (DE); Ferme de Villefavard(FR) e Césaré  (Reims- FR). Césaré, in particolare, ha pubblicato il primo cd dell’ Ensemble]h[iatus nel gennaio 2017, con composizioni di Peter Jakobere. I due musicisti hanno fatto parte di grandi progetti multimediali in cui sono stati coinvolti sia come musicisti che come artisti e nel 2015 hanno realizzato Gradients, un’interpretazione della partitura grafica colorata K-2591 Melody Line Composition dell’artista  Miroslav Ponc (1925) che è stata pubblicata sul CD Pounding Ponc, pubblicato nel 2015 dalla Galavie Moravskà a Brno (CZ). In collaborazione con lo Zam- Zentrum fur Aktuelle Musik hanno POI curato Comprovise, un festival di musica contemporanea composta e improvvisata, tenutosi  a Colonia nel giugno 2009 con il sostegno del progetto tedesco di finanziamento Netzwerke Neue Musik.

*Secondo set.

Il secondo set della serata prevede delle importanti novità rispetto ai concerti precedenti. Saranno, infatti, esplorate tutte le possibilità di interazione con l’ambiente ed il pubblico attraverso l’improvvisazione con la danza ed il movimento del corpo. I performer invitati che daranno vita a formazioni prestabilite e inedite, unendosi con i musicisti che hanno animato il primo set, saranno Manrico Fiorentini (danza, movimento del corpo), Edoardo Ricci (clarinetto basso, trombone, sassofoni contralto e sopranino), Totino Setzi (chitarra classica, voce),  Guy- Frank Pellerin (sassofoni baritono, tenore, soprano, gong), David Lucchesi (chitarra elettrica, oggetti, lives electronics),  Lorenzo Del Grande (flauto traverso), Eugenio Sanna (chitarra amplificata, lamiere zincate, palloncini, cellophane, voce) e Devid Ciampalini (rullante, lives electronics). In questo secondo set, la musica prodotta attraverso la composizione istantanea avrà modo di estendersi anche per il tramite del movimento del corpo del danzatore che esplorerà tutte la possibilità esistenti in relazione tra sé e l’esterno da sé. 

Il Cantiere San Bernardo. Da svariati anni, questo spazio del centro storico di Pisa costituisce un grosso punto di riferimento per la realtà urbana e non solo, facendosi promotore sia di eventi teatrali di ricerca che di presentazione di libri e testi nuovi, nel campo dell’editoria, di manifestazioni a carattere nazionale ed internazionale, sempre di grande spessore culturale e di  impegno sociale. 

Per informazioni sulla serata: www.cantieresanbernardo.com o: info@cantieresanbernardo.com
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)