10182017Headline:

Quattro musicisti di fama internazionale, per una jam session irripetibile. 13 ottobre, galleria d’arte contemporanea Studio Gennai, Pisa

Un concerto d’eccezione in una galleria d’arte d’avanguardia. A Pisa, venerdì 13 ottobre alle ore 19, nella galleria Studio Gennai di via San Bernardo 6, quattro musicisti di fama internazionale (Eugenio Sanna, Matthias Boss, Edoardo Ricci e Guy Frank Pellerin) daranno vita ad una jam session irripetibile perché ispirata alle vibrazioni emotivo-visive delle opere d’arte in mostra degli artisti Delio Gennai e Andrea Lunardi. 

11ottobre 2017 di Beatrice Bardelli, Pisa

Guy Frank Pellerin

Matthias Boss

Matthias Boss

In occasione della mostra “Bianco e Nero” in cui sono esposte alcune opere degli artisti Delio Gennai e Andrea Lunardi, venerdì 13 ottobre, alle ore 19, presso la galleria d’arte contemporanea Studio Gennai, a Pisa in via San Bernardo 6, l’associazione Studio Gennai arte contemporanea presenta in anteprima il concerto di una formazione di grande e sicuro interesse nel panorama della contemporanea musica improvvisata. Si esibiranno infatti: 

  • Eugenio Sanna (chitarra acustica e oggetti); 
  • Matthias Boss (violino); 
  • Edoardo Ricci (trombone, clarinetto basso, sassofono contralto, sopranino); 
  • Guy Frank Pellerin (baritono, tenore, gong).

L’interesse di questa formazione del tutto inedita, si incentra soprattutto nella formula presentata per questa occasione, nei due strumenti a corda (la chitarra acustica e il violino), che interagiscono con i due strumenti a fiato. Due corde dunque e due fiati, che daranno luogo ad una miscela del tutto cameristica ma dedita ad una produzione e creazione sonora dalla più ampia angolatura e libertà nelle scelte espressive, dalla massima spregiudicatezza e sperimentazione nei suoni. 

La musica creata istantaneamente dai quattro musicisti cederà volutamente all’influenza formo-cromatica delle opere esposte in galleria.

Nei secoli la musica è rimasta co-involta dall’arte visiva, così come molti artisti visivi hanno prodotto molte loro creazioni sotto l’influenza della musica e dei suoni. Tra questi due mondi espressivi, infatti, esistono strette relazioni e l’evento di venerdì 13 ottobre (ore 19) dimostrerà in che cosa consista questa relazione grazie ad un quartetto formato da forti personalità della musica. Si esibiranno, infatti:

  • Matthias Boss – violino. Svizzero, violinista ma anche artista visivo e fotografo (https://plustimbre.com/artists/boss.html), è attualmente annoverato tra i musicisti contemporanei più interessanti della scena;
  • Guy Frank Pellerin, – baritono, tenore, soprano, gong. Fiatista franco-canadese, (https://plustimbre.com/artists/pellerin.html), da anni lavora attorno ad un progetto mirante a creare una nuova estetica sonora, emotiva e sentimentale;
  • Edoardo Ricci – trombone, clarinetto basso, sassofono contralto, sopranino (www.edgetonerecords.com/ricci.html). E’ un grande innovatore ed un raffinato ricercatore di chiaroscuri;
  • Eugenio Sanna- chitarra acustica, oggetti (www.eugeniosanna.it e preparedguitar.blogspot), uno dei membri fondatori del C.R.I.M. di Pisa dal 1976 al 1986. Infaticabile sostenitore della musica improvvisata e di ogni approccio verso l’impulso ad improvvisare, è da sempre interessato all’interazione tra i diversi linguaggi espressivi.

Un evento singolare che promette grandi emozioni. Di sicuro un appuntamento da non perdere. 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)