06182018Headline:

Salutare il 2017, Teatro Verdi di Pisa: 31 dicembre “i Mummenschanz” e 1° gennaio “Concerto di Capodanno”

Come ormai è tradizione, anche il Teatro Verdi di Pisa festeggia sia San Silvestro che Capodanno. Quindi, gran finale d’anno con “i Mummenschanz” alle 22.15 e, l’anno nuovo si apre in musica, alle ore 18, con la 25^ edizione del Concerto di Capodanno.

29dicembre 2016 di Beatrice Bardelli

Il 31 dicembre è all’insegna di un vero e proprio mito del teatro internazionale, i Mummenschanz, in scena con il loro nuovo show, Virtuosen der Stille (I Musicisti del Silenzio)

Una suggestiva metamorfosi delle forme e dei colori, fra oggetti e oggetti-maschera, corpi e corpi-oggetto che si sviluppano su uno sfondo nero componendo un linguaggio ludico che tutti, anche e forse soprattutto i bambini, sono in grado di comprendere, purché si dia spazio al potere della fantasia e dell’immaginazione. E sono proprio fantasia e immaginazione la cifra di questa straordinaria compagnia fondata a Parigi nel 1972 da Bernie Schürch e Andres Bossard in collaborazione con Floriana Frassetto. Una compagnia-mito che in oltre quarantanni di attività ha affascinato diverse generazioni di spettatori, di ogni età, latitudine e cultura, coinvolgendole nel proprio mondo creativo popolato di forme variopinte e personaggi fuori dal tempo.

Ogni volta i Mummenschanz lasciano il pubblico a bocca aperta con la loro straordinaria capacità di raccontare una storia lungo il filo sottile delle immagini, senza musica né parole, attraverso la potenza creativa del linguaggio non verbale dei corpi e delle forme. E ogni loro spettacolo è, per dirla con le parole degli stessi spettatori, “veramente divertente, grandioso, imprevedibile. Puro linguaggio dell’amore, del visuale”.

La serata, organizzata dalla LEG-Live Emotion Group, ha inizio alle ore 22. 15; a mezzanotte è previsto il brindisi al nuovo anno. Biglietti, ancora disponibili con prezzi che variano dai 51 ai 35 euro (non sono previste riduzioni). 

Lo spettacolo dei Mummenschanz apre il cartellone “Appuntamenti” della LEG che vedrà poi:

  • Arturo Brachetti il 3 e 4 gennaio con “Solo”
  • Angelo Pintus il 22 febbraio con “Ormai sono una Milf”
  • Vittorio Sgarbi il 2 marzo con Caravaggio, 
  • il musical Il Libro della Giungla il 2 aprile
  • e infine,  Massimo Ranieri il 19 aprile con Malia insieme con grandi musicisti jazz del calibro di Enrico Rava, Stefano Di Battista, Rita Marcotulli, Riccardo Fioravanti e Stefano Bagnoli.

Il 1° gennaio inizia con un appuntamento in musica, con la 25^ edizione del Concerto di Capodanno al Teatro Verdi alle ore 18.

Organizzato e promosso da Comune di Pisa, Lions Club Pisa Host e Fondazione Teatro di Pisa, e sostenuto quest’anno dal Credito Valdinievole e dalla Banca di Pisa e Fornacette, il Concerto di Capodanno 2017 vede ancora una volta protagoniste due eccellenze del territorio:

L’Orchestra Arché e, sul podio, il M°  Francesco Pasqualetti che, com’è noto, vanta una solida carriera internazionale (recentissimi il suo debutto al Gran Teatro La Fenice di Venezia con La Scala di Seta di Rossini, quello nella stagione sinfonica dell’Orchestre d’Auvergne in Francia, al Teatro dell’Opera di Colonia con Cosi Fan Tutte, al Kimmel Center di Philadelphia con Le Nozze di Figaro oltre all’applaudito Mefistofele nei Teatri di Pisa e Lucca; il 2017 lo vedrà  all’Opera di Firenze con La Traviata, alla New Zealand Opera, dove torna per la terza volta,  con Carmen e nei tre teatri di tradizione toscani con  Il Cappello di Paglia di Firenze per LTL Opera Studio).

Particolarmente ricco il programma del Concerto, che quest’anno vedrà intervallate perle della grande tradizione operistica con celebri danze. Ascolteremo così le ouverture di Ruslan e Ljudmila di Glinka, del Don Pasquale di Doinizetti, del Tancredi di Rossini, del Ratto dal Serraglio di Mozart, intervallate dalla Carmen Suite di Bizet, dalle Danze ungheresi n. 4, 5 e 6 di Brahms e dal valzer Vita d’artista di Strauss.

  • Non mancheranno i bis di rito, alcune sorprese, il brindisi finale offerto dalla Camera di Commercio di Pisa e dai produttori del territorio e i rametti di vischio donati alle spettatrici dai fioristi della Ascom-Confcommercio e della Confesercenti di Pisa.
  • Come ogni anno, il Concerto di Capodanno avrà finalità benefiche: su proposta del Lions Club Pisa Host il ricavato netto, come già per la scorsa edizione, sarà devoluto al Gruppo di Volontariato Vincenziano Pisa Centro Cittadino.
I biglietti per il concerto costano 20 euro e sono in vendita al Botteghino del Teatro Verdi, al Porto di Marina di Pisa (uffici Vecchia Dogana), al Palazzo dei Congressi e su tutti i canali del circuito vivaticket.  Il 1° gennaio, salvo esaurimento, sarà possibile acquistare i biglietti al Botteghino a partire dalle ore 17. Per informazioni tel 050 941111 e www.teatrodipisa.pi.it.
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +4 (from 4 votes)