12142017Headline:

Semi spendo…impegno, lotta alle mafie, lavoro e consumo. Venerdi 7 luglio, dalle ore 19, a Cecina

Terzo appuntamento di “Buone pratiche ed esperienze di economia sociale, Verso Seminando Futuro”

5luglio 2017 da Presidio “Rossella Casini” Cecina

Le associazioni Mestizaje, Libera Presidio “Rossella Casini” di Castagneto Carducci/San Vincenzo, Gruppo di Acquisto Solidale GAS Nascente Cecina, Arci Toscana, Comitato Rifiuti Zero di Cecina, Oxfam Italia, Auser Volontariato – Cecina e Riparbella, ASCA, Legambiente, Centro di Solidarietà Monica Cruschelli, presentano venerdì 7 luglio, dalle ore 19 a Cecina, nel cortile del LAB Oratorio, via Volta 57 (vicino al Villaggio Scolastico), il terzo appuntamento dedicato alle “Buone pratiche ed esperienze di economia sociale, VERSO Seminando Futuro”. Durante la serata, dal titolo “SEmi SPENDO…IMPEGNO, LOTTA ALLE MAFIE, LAVORO E CONSUMO”, verranno presentate due esperienze di commercio e lavoro legate al mondo dell’antimafia sociale: la Bottega dei Sapori e Saperi di Legalità di Libera Pisa e dell’Edicola I Saperi della Legalità, confiscata alla mafia.

Le due attività sono state promosse dal coordinamento provinciale di Libera e dall’associazione L’ora legale, gestite dalla cooperativa Axis di Pisa. 

  • La Bottega è il negozio nel quale vengono presentati e venduti i prodotti del Consorzio nazionale Libera Terra, formato dalle cooperative promosse da Libera che lavorano da anni sui beni (terreni e immobili) confiscati alle mafie. La presentazione partirà dai prodotti per arrivare a raccontare quale e quanto lavoro, l’economia sociale che stanno creando le attività nate dal riutilizzo dei beni sottratti alla criminalità organizzata.
  • L’Edicola de “I Saperi della Legalità”, situata nel centro storico di Pisa all’inizio di Borgo Stretto, è l’esempio locale del lavoro onesto e sociale prodotto dai beni confiscati alle mafie. Nel luglio 2013 questa edicola venne posta sotto sequestro dal Tribunale di Reggio Calabria in merito a un’indagine che collega Messina e Pisa tramite un sodalizio mafioso attivo sin dagli anni ’90. Inaugurata alla presenza di don Ciotti nel 2014, da allora la sua attività si è sviluppata, creando occasioni di lavoro regolare e offrendo servizi innovativi alla città.

Tutto questo sarà accompagnato da una degustazione di Piatti Etnici e Locali e Musica dal Vivo.

Durante la serata saranno raccolte sottoscrizioni in favore della Cooperativa Valle del Marro/Libera Terra di Polistena (RC), che la settimana scorsa ha subito gravissimi e dannosi atti di sabotaggio mafiosi, nella piana di Gioia Tauro, a coltivazioni su terreni confiscati alla ‘ndrangheta: taglio degli impianti di irrigazione, furto delle pompe e dei quadri elettrici, incendi.

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)