09232018Headline:

Strage Nizza: tre ragazzi della provincia di Pisa sono riusciti a scappare e a mettersi in salvo

nizz

Edoardo Gabaglio, Ilaria Pace e Pieralberto Rampini, tutti della provincia di Pisa,  lavorano da un anno in un ristorante, a pochi metri di distanza dalla Promenade

16luglio 2016 da admin

Le urla fortissime di paura e gli spari ripetuti echeggiavano nella strada, hanno allarmato chi era in cucina , uno di loro si è affacciato per capire cosa stava succedendo, la Promenade si era trasformata in una scena apocalittica

“Migliaia di persone scappavano piangendo terrorizzate. Ho pensato che saremmo morti tutti. Ci siamo rinchiusi in cucina. In 30mq eravamo in circa 150 e non capivamo cosa stesse accadendo intorno a noi.” è il racconto di Edoardo Gabaglio, 26enne del comune di Chianni, uno dei 3giovani.

Image and video hosting by TinyPicIlaria Pace di San Miniato, fidanzata coetanea di Edoardo, anche lei cuoca nello stesso ristorante, aveva la serata libera ed era sul lungomare per vedere i fuochi, fortunatamente era andata a mangiare in un locale dove è rimasta chiusa fintanto a che la situazione le ha permesso di uscire, scappare e tornare a casa, sana e salva.

“Una notte terribile, pensavo ai miei amici che erano fuori. E pregavo…” racconta il terzo giovane pisano,  amico dei due, fortunatamente si trovava già nella sua abitazione a 500 metri dal luogo dell’attentato.

Il trentenne Pieralberto Rampini, trentenne  di Pontedera, si trovava invece nella sua abitazione a 500 metri dal luogo dell’attentato.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)