11212018Headline:

Tra arte, letteratura e musica, i disegni di Lorenzo Mattotti. Palazzo Blu Pisa, dal 19 maggio al 7 ottobre

I disegni di Lorenzo Mattotti in una mostra al Palazzo Blu di Pisa, in collaborazione con la Scuola Normale. Dal 19 maggio al 7 ottobre, martedì-venerdì (ore 10-19), sabato e domenica (ore 10-20)

18maggio 2018  da Beatrice Ghelardi, Pisa

Un artista internazionale, tra i maggiori illustratori contemporanei: Lorenzo Mattotti ridisegna l’immaginario di Hänsel & Gretel, Jekyll & Hyde, la Divina Commedia. Esposti anche i disegni di The Raven (Il Corvo), da una collaborazione con Lou Reed. Esposizione a cura di Giorgio Bacci.

A Lorenzo Mattotti (Brescia, 1954), tra i più importanti illustratori a livello mondiale, è dedicata la mostra “Lorenzo Mattotti. Immagini tra arte, letteratura e musica”, ospitata a Palazzo Blu dal 19 maggio al 7 ottobre, a cura di Giorgio Bacci (Catalogo Felici Editore). L’esposizione è promossa da Fondazione Palazzo Blu con il patrocinio della Scuola Normale Superiore e del Comune di Pisa. Con i suoi pastelli colorati e il tratto inconfondibile, Mattotti ha contribuito a modellare l’immaginario collettivo, lavorando alle illustrazioni di moltissimi capolavori della letteratura. Un artista internazionale, che nel corso degli anni si è affermato definitivamente a livello assoluto, come dimostrano le esposizioni e i numerosi premi e riconoscimenti.

I visitatori della mostra saranno trasportati in un mondo fantastico, con la possibilità di ammirare una ricca selezione di disegni originali relativi a quattro grandi capolavori di Mattotti. Alle potentissime tavole in bianco e nero di Hänsel & Gretel, che accentuano l’atmosfera cupa del racconto, seguono i rossi accesi e i tratti violenti dei disegni di Jekyll & Hyde. È poi la musica a fare il suo ingresso, attraverso la serie completa di The Raven (Il Corvo), nato da una collaborazione con Lou Reed, per chiudere infine con le illustrazioni di un grande classico: la Divina Commedia, in cui l’artista sviluppa un dialogo per immagini, volto a delineare un’esegesi personale e al tempo stesso profondamente radicata nella tradizione.

La mostra costituisce un’occasione rivolta a tutti, a un pubblico sia di esperti che di appassionati, adulti e bambini, ognuno dei quali potrà trovare molteplici d’interesse appassionanti nelle illustrazioni originali esposte. Giorgio Bacci, assegnista della Classe di Lettere della Normale, da alcuni anni organizza a Palazzo Blu interessanti retrospettive di importanti illustratori come Roberto Innocenti (2016) e Silvano Campeggi (2017).

Vincenzo Barone:

 “L’esposizione delle tavole di Lorenzo Mattotti a cura di Giorgio Bacci consente ai visitatori di conoscere il lavoro di un vero artista. Come i veri artisti, infatti, Mattotti è in grado di darci un ulteriore significato, di aggiungere conoscenza riguardo a quello che già sappiamo, o che crediamo di sapere. I suoi disegni a corredo di classici quali Hänsel e Gretel, Dottor Jekyll e Mr. Hyde, le illustrazioni della Divina commedia, proiettano il visitatore in mondi immaginifici che ci erano sfuggiti. Non sono spiegazioni, né interpretazioni: sono integrazioni che completano le opere letterarie da cui nascono, in attesa che qualche altro artista ci faccia scoprire ulteriori possibilità. Mattotti non è però solo un illustratore: con i disegni di The Raven e nati dal sodalizio con Lou Reed, Mattotti dimostra di essere anche un sensibilissimo creatore di nuovi mondi, in questo caso ispirati oltre che dalla letteratura anche dalla musica. Siamo quindi grati al curatore della mostra e alla Fondazione Palazzo Blu di aver anche stavolta colto l’opportunità di far conoscere a un più vasto pubblico l’opera di un artista internazionale”.

Cosimo Bracci Torsi (Presidente Fondazione Palazzo Blu)

Dopo aver percorso con Palladino, Innocenti e Campeggi, l’illustrazione dei classici, la fiaba illustrata ed il cinema, ancora in collaborazione con la Scuola Normale Superiore che ringrazio, la rassegna curata da Giorgio Bacci continua con un altro grande artista italiano, Lorenzo Mattotti, uno dei maggiori rappresentanti del così detto “fumetto d’arte”; un artista di fama internazionale che vive a Parigi e che nella sua molteplice attività, collabora anche con prestigiose testate come Le Monde e il New Yorker. Sono veramente lieto che Lorenzo Mattotti sia qui con noi oggi a palazzo Blu e lo ringrazio per la sua presenza. Per la nostra mostra Giorgio Bacci ha scelto opere ispirate a “Haensel e Gretel” dei fratelli Grimm, “Dr Jekill and Mr Hyde” di Stevenson, “il corvo” di Poe e l’Inferno di Dante: temi, mi sembra, prevalentemente “noir”, presentati in un’atmosfera gotica di contrastato chiaroscuro, interpretata con uno stile personalissimo, venato di reminiscenze espressionistiche, di grande eleganza e suggestione.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)