04252017Headline:

Via libera della Giunta comunale al progetto Esselunga

Venerdì 24 marzo l’intero pacchetto “Esselunga” è stato oggetto in Giunta Comunale di una articolata decisione che ha messo in fila tutti gli adempimenti che porteranno alla riqualificazione dell’intera area ex Fiat di viale Petrarca e all’apertura del supermercato

25marzo 2017 da Comune di Livorno

Il Sindaco:

“Erano anni che in città non si vedeva un progetto tanto ambizioso e positivo per il nostro territorio – commenta il sindaco Filippo Nogarin – con la realizzazione del supermercato Esselunga non solo raggiungeremo l’obiettivo di restituire alla città un’area devastata e inutilizzata ma porremo le basi per un rilancio complessivo di Livorno. Stiamo parlando di un pacchetto di investimenti da milioni di euro le cui ricadute positive sui cittadini e sull’economia locale sono evidenti a tutti. In un colpo solo otterremo la riqualificazione di un’area degradata, una pista ciclabile, sponsorizzazioni in cultura e sport oltre a 18 appartamenti da adibire ad housing sociale. Anche l’accordo con i CCN testimonia da un lato la voglia di Esselunga di creare una sinergia positiva con il piccolo commercio e dall’altro l’attenzione riservata dall’amministrazione alle attività cittadine.Ora che c’è un progetto serio su cui lavorare, sarà compito nostro ridurre al minimo i tempi per permettere l’inizio dei lavori e dare quell’impulso positivo che Livorno aspetta da troppo tempo”.

Cosa prevede la convenzione

Da subito, possono essere inoltre regolati all’interno della Convenzione Urbanistica collegata al Piano di Recupero anche alcuni aspetti come l’utilizzo e la vendita dei prodotti a Km zero o acquistati nei mercati locali, o l’utilizzo del sistema Fidelity card con punti spendibili nei negozi vicini.

Resta altresì come punto fermo che la riqualificazione dell’intera area dovrà avvenire senza nessuna ulteriore cementificazione del suolo disponibile.

Infatti Esselunga spa, come noto, aveva proposto di accollarsi a latere dell’intervento di riqualificazione, tutta una serie di altri interventi (tra cui le circa 140 assunzioni previste) che la Giunta ha provveduto oggi ad analizzare nel dettaglio con l’ausilio dei tecnici comunali interessati.

Social housing

In primis c’è la realizzazione di 18 appartamenti di tipo social housing ad affitto calmierato, da assegnare in locazione con un bando pubblico, tema questo che però necessita da parte degli uffici interessati di ulteriori verifiche e indagini dai tempi tecnici non immediati.

Sponsorizzazioni

La sponsorizzazione del Teatro Goldoni, sarà pari a mezzo milione di euro per 5 stagioni e quella a Effetto Venezia sempre per 5 anni, ammonterà a 125 mila euro. In programma anche un investimento pubblicitario al mondo del basket cittadino di 50 mila all’anno sempre per 5 anni. Tutte queste soluzioni necessitano di un preliminare confronto tecnico-politico tra i vari assessorati, per essere poi portate all’attenzione prima della Giunta e poi del Consiglio Comunale.

Rapporti col CCN Colline

All’interno del nuovo supermercato saranno individuati spazi definiti dove collocare i cartelli promozionali del CCN Colline. Inoltre Esselunga garantirà la distribuzione gratuita, assieme ai propri volantini, del materiale pubblicitario del CCN. Lo scopo finale di queste operazioni è quello incentivare i clienti di Esselunga ad acquistare anche nei negozi circostanti, in modo che la grande distribuzione non sia in totale contrasto con il lavoro dei piccoli commercianti della zona.

Sempre con questa finalità, Esselunga si impegna anche a realizzare a proprie spese, una pista ciclabile per migliorare la viabilità della zona, nel tratto di viale Petrarca, fino al raccordo con l’ospedale di viale Alfieri. Infine l’uso del parcheggio, negli orari di apertura del supermercato, sarà consentito non soltanto alle auto dei clienti.

Ecco i prossimi passaggi

Nelle prossime settimane gli uffici tecnici del Comune, seguendo le indicazioni emerse nella seduta di giunta di ieri mattina, predisporranno una delibera per la variazione urbanistica. Entro la metà di aprile quindi si stima che la delibera sarà a disposizione della Presidenza del Consiglio per l’invio alle Commissioni consiliari; questo dovrebbe consentirne l’adozione in Consiglio comunale entro fine di aprile. Da quel momento decorreranno i 60 giorni di tempo, fissati dalla legge, per dare tempo alla cittadinanza di presentare le osservazioni al piano.

Terminata questa fase il lavoro passerà nuovamente agli uffici tecnici per l’analisi di ciascuna eventuale osservazione e controdeduzione e per stabilire se e quali poter recepire ed inserire nella delibera definitiva che dovrà poi essere nuovamente approvata dalla giunta e dal Consiglio. Solo dopo la conclusione di questo iter procedurale Esselunga potrà richiedere l’autorizzazione a costruire ed iniziare così i lavori. Questo iter sarà seguito anche in parallelo per il procedimento di valutazione ambientale strategica (VAS) che dovrà invece suggellare la sostenibilità ambientale dell’intero intervento nell’area di viale Petrarca.

L’assessore all’urbanistica:

L’assessore Alessandro Aurigi

“Siamo alla conclusione di un’operazione molto complessa, stiamo lavorando su più fronti contemporaneamente – spiega l’assessore all’urbanistica Alessandro Aurigi – sul versante prettamente urbanistico siamo in grado di delineare una tempistica di massima. Entro la metà di aprile porteremo l’atto in Commissione Consiliare e lavoreremo per accelerare al massimo tutti i passaggi successivi; poi tutto dipenderà anche dalla durata dei lavori nelle Commissioni e in Consiglio Comunale. L’operazione Esselunga è stata chiaramente una partita complessa ma siamo ormai prossimi alla sua positiva conclusione, stimabile comunque entro l’anno.”

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +5 (from 5 votes)