Licenziamento due dipendenti di Aamps, BuongiornoLivorno: “prima di parlare di furbetti, attendiamo di conoscere i fatti”

La civetta de Il Tirreno di ieri esce con titolo a lettere cubitali sul licenziamento in tronco di due dipendenti di Aamps per (presunta) falsa malattia

12agosto 2017 da BuongiornoLivorno

L’Azienda, a detta del giornale, non parla, trincerandosi dietro un silenzio impenetrabile (da chi arriva la notizia, allora?) ma il Sindaco, invece, coglie subito la palla al balzo e interviene sui social con un bel post in cui si parla di furbi e pugno duro. L’importante, in questi casi, è sbattere il mostro in prima pagina, speculando sul destino delle persone e dimenticando che quegli stessi lavoratori, a prescindere dal fatto, hanno una vita e una famiglia da tutelare.

  • In questi casi sarebbe preferibile più cautela, sarebbe meglio chiedere un riscontro ai sindacati che rappresentano i lavoratori per evitare di scrivere o insinuare fatti e circostanze che potrebbero non risultare esatti, generando l’effetto mediatico che forse fa vendere qualche copia in più, ma che potrebbe danneggiare non solo i due lavoratori licenziati, ma tutta la categoria.
  • In questo caso la categoria dei lavoratori è anche una categoria particolare; sono lavoratori che svolgono un servizio pubblico essenziale, quello dell’igiene urbana e lavorano in un’azienda pubblica, svolgendo un’attività a servizio della città.

Il Sindaco da parte sua, prima di parlare di furbetti, poteva chiedere e informarsi: non dovrebbe avere difficoltà, trattandosi di una società interamente del Comune di Livorno. Poteva astenersi dall’alzare i toni, attendendo di conoscere meglio come si sono svolti i fatti, evitando di continuare a giocare sulla pelle degli operai la sua personale battaglia elettorale contro il PD. 

E invece la notizia è troppo ghiotta, serve per sottolineare un “altro segnale di discontinuità rispetto al passato”. Abbiamo già assistito a questa battaglia politica nei mesi precedenti il concordato e ancora la guerra sulla pelle dei cittadini e dei lavoratori non sembra essere finita.
Ci sembra grave che un Sindaco non capisca quanto sia controproducente mettere la città contro i lavoratori di un’azienda che è della città.

  • Chiediamo a chi amministra la città di concentrarsi su questioni più attinenti al proprio ruolo e di dare conto alla città di come si intende svolgere il servizio di igiene del territorio sul territorio comunale. Chiediamo aggiornamenti sulle condizioni e sull’atmosfera di lavoro che i dipendenti si trovano a vivere quotidianamente.
  • Chiediamo conferma della notizia di possibili nuove esternalizzazioni (ma il Sindaco non era per lo svolgimento del servizio da parte dell’azienda pubblica?) e chiediamo rassicurazioni in merito al mantenimento dei livelli occupazionali, anche di chi, magari, non risulterà idoneo a svolgere l’attività legata al servizio di raccolta PAP (porta a porta) che richiede un impegno fisico ovviamente molto più stressante rispetto al lavoro fatto con camion robotizzati.

Sui licenziamenti attendiamo di conoscere i fatti, sapere come i lavoratori intendono difendersi e gli esiti di eventuali ricorsi, nel rispetto di quello che prevede lo Statuto dei Lavoratori.

Filippo Nogarin Sindaco (da profilo facebook) 11agosto 10:37 

“Ferma restando la presunzione di innocenza che non deve essere mai messa in discussione, ben venga se Aamps ha cominciato a fare controlli mirati per smascherare chi fa il furbo”. 

“Un altro segnale di discontinuità rispetto al passato e un occhio di riguardo in più per i cittadini. Perché, non dimentichiamolo: ogni operatore che rimane a casa senza giustificato motivo, è un operatore in meno sulla strada e questo crea un danno all’intera comunità, oltre che all’azienda. E comunque è bene ricordare anche che da settembre, così come prevede il piano industriale, l’azienda comincerà ad assumere nuovo personale per estendere la raccolta porta a porta a tutta la città. Non solo pugno duro, dunque, ma una strategia chiara per migliorare il servizio a beneficio di tutti i livornesi”.

Recommended For You

About the Author: Pisorno

11 Comments

  1. Pretty nice post. I just stumbled upon your weblog and wanted to say
    that I’ve really enjoyed browsing your blog posts.
    After all I’ll be subscribing to your feed and I hope you write again very soon!

  2. Ahaa, its pleasant discussion concerning this paragraph at this place at this blog, I have read all that, so
    at this time me also commenting here.

  3. Normally I don’t learn article on blogs, however I wish to say that this write-up very forced me to
    check out and do it! Your writing taste has been amazed me.
    Thanks, quite nice article.

  4. I do accept as true with all the ideas you have offered on your post.

    They are very convincing and can definitely work.
    Nonetheless, the posts are very short for novices. May
    you please extend them a bit from next time?
    Thank you for the post.

  5. When I originally left a comment I appear to have clicked on the -Notify me when new comments are added- checkbox and from now on whenever a
    comment is added I get 4 emails with the exact same comment.
    Is there an easy method you are able to remove me from that service?
    Appreciate it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.