10192018Headline:

A Pisa e Livorno padre Solalinde, il prete che sfida i narcos. 3 ottobre due appuntamenti da non perdere

“I migranti. Quel giorno li vidi. Prima, c’ero passato solo accanto. Come tanti altri”

30 settembre 2018 da Comunità di Sant’Egidio

Due appuntamenti da non perdere mercoledì 3 ottobre: alle 16.30 presentazione del suo libro e alle 19.30 un incontro di preghiera.

*Padre Alejandro Solalinde, candidato al Premio Nobel per la pace, opera in Messico contro lo sfruttamento dei migranti e anche per questo è nel mirino dei narcotrafficanti. Solalinde parteciperà a due incontri aperti al pubblico, promossi dalla Comunità di Sant’Egidio: il primo, a Pisa, per presentare il libro, ‘I narcos mi vogliono morto’, edito da Emi (Editrice missionaria italiana); il secondo, a Livorno, di preghiera. 

  • A Pisa, alle ore 16.30 nella Chiesa di San Matteo, (Piazza San Matteo in Soarta, 2).
  • A Livorno, alle 19.30, nella Chiesa di San Giovanni Battista (via Carraia 2).

*Alejandro Solalinde (1945), sacerdote messicano, ha fondato nel 2007 “Hermanos en el Camino”, un centro di aiuto per i migranti diretti negli Stati Uniti. Ha ottenuto diversi riconoscimenti per il suo impegno, come il Premio nazionale per i diritti umani. Più volte è stato minacciato di morte dai “cartelli” dei narcotrafficanti perché ne denuncia soprusi e violenze. 

Per informazioni: tel. 0586.211893, santegidiolivorno@gmail.com 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)