07172018Headline:

Centro Affidi Comune di Livorno. Percorso per ‘Crescere insieme’, incontri formativi e informativi per famiglie affidatarie di minori in difficoltà

Il Centro Affidi del Comune di Livorno promuove per l’anno 2018, accanto al consueto supporto ai nuclei familiari affidatari, un nuovo percorso di incontri formativi e informativi: “Le famiglie in rete: un percorso per crescere insieme

5febbraio 2018 da Comune di Livorno

Rivolto alle famiglie affidatarie, ma anche a chi intende diventarlo, il percorso vuole approfondire, attraverso incontri specifici,  alcune delle tematiche principali dell’affidamento familiare mettendo appunto ‘in rete’ quelli che sono i bisogni e i desideri di una famiglia affidataria e le esperienze di chi l’affido l’ha già sperimentato. Quattro gli incontri in calendario che si svolgeranno nel corso dell’anno.

  • Il primo si è già svolto il 20 gennaio scorso ed ha avuto come tema “La famiglia affidataria tra bisogni e desideri”;
  • il secondo sarà il 24 marzo sul tema  “Far conoscere l’affido: facciamolo insieme”;
  • il 9 giugno sarà la volta de “E se provo a mettermi nei tuoi panni….? 
  • Chiuderà il ciclo Famiglia Aperta – l’associazione di famiglie affidatarie operante sul territorio – che fornirà il 29 settembre preziose testimonianze con “Famiglia Aperta si racconta”.

Si tratta dunque nel complesso di un ciclo di incontri formativi aperti alle famiglie in cui le varie attività proposte avranno come obiettivo quello di favorire il confronto e la condivisione delle esperienze di affido e dei vissuti ad esse legate. Incontrarsi stabilmente con altre persone che vivono situazioni simili  risulta un valido supporto per i nuclei familiari che percepiscono/scoprono così di essere parte di una “rete” e di non essere soli ad affrontare questo complesso viaggio nel mondo dell’affidamento familiare. Gli incontri si terranno presso la sede del Centro Affidi (Villa Serena – via di Montenero) dalle ore 15.30 alle 18.30. In concomitanza con gli appuntamenti, saranno organizzati spazi ludici per i bambini e i ragazzi dove potranno incontrarsi e condividere alcune specifiche attività d’intrattenimento. L’obiettivo è cercare di coinvolgere in questo percorso di crescita tutti i componenti delle famiglie. Si ricorda che il Centro Affidi del Comune di Livorno in questi ultimi anni ha potenziato le proprie attività di promozione e sostegno dell’affido familiare attraverso strategie e interventi mirati a rafforzare e ampliare l’offerta.

Per tutto l’anno 2017 il Centro Affidi ha coordinato i Gruppi esperenziali di sostegno e formazione delle famiglie affidatarie e i Gruppi di Parola rivolti ai bambini/adolescenti e pensati come momento di supporto e sostegno per quei minori che vivono periodi di transizioni familiari quali appunto l’affido. Elemento innovativo introdotto nel 2017 è stato poi il costituirsi del Gruppo Multiprofessionale Affido, uno strumento di intervento mirato specificatamente ai percorsi di affidamento complessi o che attraversano fasi particolarmente critiche. Il Centro Affidi ha inoltre monitorato costantemente i percorsi di affidamento attivi (73 nel 2017) attraverso colloqui periodici per cercare di garantire un accompagnamento costante e capillare nelle varie fasi dell’affidamento. Ha altresì seguito i cosiddetti Incontri Protetti ovvero quegli incontri “assistiti” che i minori in affido hanno con le loro famiglie di origine ma che richiedono la presenza di un operatore educativo. Nel corso del 2017 il Centro Affidi ha continuato inoltre nell’opera di sensibilizzazione e promozione dell’affido con la diffusione di una cultura della solidarietà familiare e di una sensibilità sociale  nei confronti dei bambini e delle famiglie in difficoltà. Per questo ha proseguito la propria campagna promozionale “Cresciamo Insieme” iniziata nel 2016 con la distribuzione di locandine, brochure e manifesti pubblicitari. Ha organizzato iniziative pubbliche per fornire informazioni sulle finalità e le caratteristiche dell’affido attraverso la presentazione di libri, incontri con la cittadinanza, progetti didattici nelle scuole e postazioni pubbliche, come quella dedicata al teatro Goldoni durante la rassegna teatrale delle scuole cittadine. Le attività di accompagnamento e promozione dell’affidamento familiare proseguiranno – consolidando le buone prassi esperite e introducendo alcuni elementi d’innovazione – anche per tutto l’anno 2018.

I dati del Centro Affidi 2017, N°  73 minori in affido di cui:

  • N°  57  Affidi Full Time (2 prolungamenti al 21° anno)
  • N°  16  Affidi Part Time
  • N°  13 Affidi intrafamiliari (1 PT e 12 FT)
  • N°  60 Affidi etero-familiari (15 PT e 45 FT)
  • N° 67 famiglie affidatarie

N° 29 minori segnalati (4 coppie di fratelli), di cui:

  • N° 18 in attesa (4 coppie di fratelli)
  • N° 3 archiviati
  • N° 8 in affidamento

N° 12 affidamenti avviati, di cui:

  • N° 9 Full – Time + 1 avviato e concluso nell’anno
  • N° 3  Part-Time

N° 11  affidamenti conclusi (8 Full -Time + 3 Part-Time), di cui:

  • N° 4 per raggiunta maggiore età
  • N° 3 rientro in famiglia
  • N° 2 adozione
  • N° 1 (PT) per subentro indisponibilità affidatari

N° 18 famiglie valutate, di cui

  • N° 4   non adeguate
  • N° 151 verifiche/sostegno effettuate
  • N° 36 veriche/sostegno con famiglie di origine
  • N° 25 riunioni multiprofessionali sul caso
  • N° 251 incontri protetti minori – famiglie origine
  • N° 45 riunione equipe centro affidi
  • N° 21 incontri gruppi esperenziali famiglie
  • N° 20 incontri gruppi di parola per minori
  • N° 7 eventi promozionali e di sensibilizzazione
  • N° 3 audizioni tribunale per i minorenni
  • N° 2 convocazioni da parte di C.T.U.
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)