08242017Headline:

Dal 6 all’8 aprile, a Livorno si celebrano i 130 anni di Legacoop

Livorno festeggia i 130 anni di Legacoop

Livorno, 4 aprile 2017

Arrivano in Toscana le celebrazioni per i 130 anni di Legacoop. Dopo aver toccato le più importanti città italiane, da domani 6 a sabato 8 aprile Itineraria, il viaggio nell’Italia cooperativa iniziato lo scorso ottobre alla Biennale dell’Economia Cooperativa di Bologna, farà la tappa conclusiva a Livorno. Il programma della tre giorni prevede:

  • la mattina del 6 aprile al Teatro Quattro Mori l’assemblea dei delegati di Legacoop Toscana, cui seguirà la lectio magistralis di Emanuele Macaluso dal titolo “Il 1921, la cooperazione e i partiti della sinistra” che introdurrà l’appuntamento del pomeriggio con l’inaugurazione del restauro della facciata del teatro San Marco, previsto alle 15.30 in via San Marco.

Il cantiere per il restauro della facciata è partito a inizio dicembre e i lavori sono stati completati a fine marzo, per restituire ai livornesi un Teatro San Marco ripulito dai segni del tempo.

Il restauro è stato finanziato dal Comitato Salva Il Teatro San Marco, che si è costituito, su impulso di Legacoop Toscana, nell’ottobre 2016 per promuovere la raccolta fondi per il restauro della facciata del Teatro San Marco di Livorno. Il Comitato, che ha raccolto numerose cooperative toscane associate a Legacoop, ha deciso di intervenire rispondendo ai numerosi appelli della comunità locale, per salvare dal degrado e dalla caduta di pezzi della facciata il Teatro San Marco di Livorno. Il Teatro è un edificio di grande pregio storico-culturale ed ha un significato molto importante per la storia dello stesso movimento cooperativo: nel gennaio 1921 ha infatti ospitato il congresso costituente del Pcd’I dopo la scissione dal Psi consumata nel vicino Teatro Goldoni. 

L’intervento è costato circa 70mila euro. La raccolta fondi ha coinvolto la maggior parte delle cooperative aderenti a Legacoop Toscana ed ha avuto un punto cruciale nella cena di finanziamento per ottocento cooperatori che si è tenuto lo scorso 30 novembre al Terminal Crociere a Livorno. In occasione della raccolta fondi è stata realizzata anche una cartella di litografie dedicate alla storia del teatro San Marco e realizzate da Marco Dolfi, Mario Madiai e Sergio Staino, con introduzione dello scrittore Simone Lenzi (info: salvailteatro@legacooptoscana.coop).

Prima del taglio del nastro dei lavori di restauro del San Marco, che avverrà alle 15.30 alla presenza del sindaco di Livorno Filippo Nogarin, del presidente Legacoop Mauro Lusetti e del presidente Legacoop Toscana e Comitato Salva Il Teatro San Marco, Roberto Negrini, si terrà alle 12.30 presso il Palazzo dei Portuali l’inaugurazione della mostra itinerante Misure del Cooperare, che comprende anche la mostra curata da coop Itinera La memoria ritrovata – Teatro San Marco, che, attraverso documenti dell’epoca, ripercorre le principali tappe della storia del Teatro San Marco.

La mostra nazionale Misure del Cooperare, realizzata sotto la direzione artistica di Peter Bottazzi, racconta i momenti salienti della storia cooperativa nazionale, sottolineando la dimensione storico-artistica della cooperazione italiana con particolare attenzione alle novità e sperimentazioni. Il nucleo dell’esposizione è una linea del tempo lunga 50 metri. La doppia mostra resterà aperta fino a sabato 8 aprile, con orario 10-18.

  • Venerdì 7 aprile la tre giorni continua al Palazzo dei Portuali con un incontro con le scuole del territorio e con un approfondimento sul progetto Oblò, nuovi orizzonti cooperativi che ha coinvolto due classi dell’ISIS Niccolini Palli e dell’Istituto Tecnico Nautico Cappellini di Livorno e altre iniziative dedicate al mondo della scuola e alla promozione cooperativa.

La tre giorni ha il patrocinio del Comune di Livorno e di L.E.M.

“L’intervento del comitato Salva il Teatro San Marco di Livorno è nato su impulso di Legacoop Toscana con il sostegno delle cooperative aderenti. Il finanziamento dell’intervento di restauro, che vuole restituire alla città e al Paese la fruizione di un’opera dall’indubbio valore artistico e storico, rientra nel quadro delle iniziative che la Lega delle Cooperative e Mutue toscane sta intraprendendo per contribuire allo sviluppo del territorio toscano ed al rafforzamento del legame con le comunità – che detto il presidente Legacoop Toscana, Roberto Negrini – Non solo, in quelle pietre c’è un pezzo della nostra storia, dei nostri valori e dei nostri ideali. Alla presentazione del restauro fa da cornice la tappa toscana delle celebrazioni per i 130 anni dalla nascita di Legacoop. Per noi e per la città crediamo sia una occasione per portare avanti una riflessione sul ruolo che la cooperazione può avere a livello economico, culturale, di sviluppo di innovazione. Livorno, del resto, è la seconda città della Toscana per presenza cooperativa, una città che ha sviluppato cooperative in tutti i settori, dal consumo ai portuali”.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)