07172018Headline:

Dopo una lunga malattia, è venuta a mancare prematuramente la dott.ssa Antonella Bruschi. Una vita spesa dalle parte dei più deboli

I funerali domani, ore 16:00, nella sala del commiato, cimitero comunale dei Lupi

Lutto a Livorno e nella Valdera pisana, per la morte a soli 56 anni di Antonella Bruschi. Attivista politica e sociale che ha attraversato la sinistra labronica dagli anni ’70 ad oggi ma, anche stimata dottoressa per il suo impegno in materia di sicurezza del Lavoro. E’ venuta a mancare nella serata di ieri, mercoledì 3 gennaio, era ricoverata a Pavia per affrontare l’ultima battaglia di una grave malattia. Laureata in Medicina del Lavoro presso l’Università di Pisa, ha lavorato a lungo per la prevenzione nei ‘luoghi di lavoro’ con la Snop (Società Nazionale Operatori della Prevenzione) e presso l’ospedale di Pontedera. Per il suo impegno politico e sociale era conosciuta e apprezzata in Toscana. 

“Antonella lascia il marito Fabio e la figlia Chiara, ai quali vanno le più sentite condoglianze da parte della associazione Pisorno.”

4gennaio 2018 Sinistra Anticapitalista Livorno

A darne la notizia Sinistra Anticapitalista Livorno:

Ieri, dopo una lunga malattia, è venuta a mancare la nostra compagna Antonella Bruschi, figlia di quel Giovanni Bruschi sindacalista comunista della CGIL ed ex presidente dell’Avis che molti ricorderanno. 

“Siamo vicini alla famiglia e a tutti quelli che gli hanno voluto bene come noi.”

Anche quella di Antonella è stata una vita spesa dalle parte dei più deboli, dei lavoratori, delle donne, degli immigrati. Il suo impegno costante ha attraversato la sinistra labronica dagli anni ’70 ad oggi: la FGCI, Rifondazione comunista, Sinistra Anticapitalista sempre in difesa dell’idea di un socialismo a misura di uomo; profondamente antistalinista e femminista agiva sempre in una prospettiva libertaria.

“Non è facile dire di una persona, di una compagna, di un’amica che ci lascia prematuramente, se non che ci mancherà moltissimo e che lascia un vuoto incolmabile nella vita delle persone che le sono state vicine, che l’hanno apprezzata e stimata. Il suo impegno è stato quello di un vita, la vita di una donna che non si è mai arresa al conformismo, al nuovo che puzza di vecchio, ai populismi di ogni tipo che si chiamassero Berlusconi, Grillo, Renzi o Salvini poco importava. La sua è stata una vita spesa contro il capitalismo, un capitalismo che mai Antonella ha voluto accettare come l’unico mondo possibile!”

La Federazione livornese di Rifondazione Comunista si unisce al lutto per la scomparsa della compagna Antonella Bruschi, e si stringe nel cordoglio a Fabio e Chiara, a Sinistra Anticapitalista e a tutte e tutti coloro che hanno potuto conoscere le qualità umane di Antonella, la sua passione e l’impegno politico, e che ora soffrono la sua scomparsa.

“Ci siamo trovati fianco a fianco in tante battaglie, non ti dimenticheremo. La terra ti sia lieve compagna!”

Nel video l’intervento di Antonella, in occasione del seminario nazionale di Sinistra Anticapitalista del 2014, su: “La mercificazione della vita e della salute”:

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +5 (from 5 votes)