11122019Headline:

“Fortezza Europa” 22 febbraio, lettura in varie piazze cittadine delle 34.361 persone morte dal 1993. Gli appuntamenti a Livorno

17febbraio 2019 da Mauro Rubichi

Siamo un gruppo di persone, di varie esperienze e provenienze, addolorate ed indignate dal modo con cui, da anni, l’Italia ed altri Paesi europei, insomma la “fortezza Europa”, tratta il tema delle persone migranti.

Nella foto, respingimenti a Ventimiglia

Siamo indignate dalla disumanità che i governi spesso dimostrano (respingimenti, divieti di accogliere, persino divieti di soccorrere); siamo preoccupate dal forte razzismo montante tra le popolazioni europee. Siamo addolorate dalla consapevolezza di quanto abbiano sofferto e soffrano persone che, reclamando un diritto assoluto dell’essere umano, cercano di fuggire da guerre, fame, violenze politiche, regimi autoritari, o che, semplicemente,  intendono spostarsi in un’altra parte del mondo che tutte e che tutti dovremmo condividere, perché è uno spazio che appartiene a tutti gli esseri umani.

Per tutto questo, abbiamo scelto di organizzare una lettura pubblica, svolta in contemporanea, in varie piazze cittadine, dei nomi delle 34.361 persone morte dal 1993 a oggi nel tentativo di raggiungere l’Europa, certificate dall’organizzazione UnitedAgainstRefugeeDeaths.  

L’iniziativa si svolgerà il giorno 22 febbraio 2019, dalle ore 17 alle ore 19.30 nei seguenti luoghi della città di Livorno (distribuzione nelle piazze):

  • Piazza Grande
  • Piazza Goldoni
  • Piazza Magenta
  • Angolo Via San Marco/Via del pallone
  • Piazza Saragat
  • Piazzetta San Jacopo in Acquaviva (lato mare)
  • Piazza Garibaldi
  • Piazza XX settembre 
Per l’organizzazione, abbiamo potuto contare sull’apporto di significative realtà teatrali livornesi, quali il Teatro Goldoni,  ViviTeatro,  Wintergarten, Vertigo, NTC, LibereParole e Il Grattacielo, che mettono a disposizione la loro professionalità e la necessaria  strumentazione.

Bellissimo evento a cui vale la pena partecipare… nel link (distribuzione nelle piazze) chi si è impegnata ad essere presente nelle piazze, l’invito è quello di andate dove ci sono meno iscritti per garantire una buona riuscita dell’evento. Mauro Rubichi

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)