10172017Headline:

L’azienda di trasporto Autosped a rischio di trasferimento in Piemonte dopo l’alluvione, lavoratori in sciopero

Le alluvioni che hanno messo in ginocchio la città, stanno portando via il lavoro.

La complessa situazione occupazionale livornese,  in queste ultime ore sta subendo un ulteriore duro colpo.

19settembre 2017 da Barbara Uloremi, CGIL Livorno

Tra le aziende di trasporto che hanno subito danni c’è chi ha deciso di trasferire con effetto immediato tutto il personale della filiale di Livorno. Stiamo parlando della Autosped S.p.a settore Container, che dopo le alluvioni  ha deciso il trasferimento dell’unità produttiva di Livorno a Castelnuovo Scrivia. Decisione presa a causa della inagibilità del piazzale e per  la necessità di mettere in sicurezza i mezzi e garantire comunque il servizio.

Alla nostra richiesta sulla temporaneità del provvedimento, non abbiamo ricevuto nessuna rassicurazione e dopo l’intervento delle Segreterie Nazionale di categoria CGIL, CISL e UIL abbiamo ottenuto un incontro con l’Azienda che si terrà il 29 settembre p.v., ma l’Azienda non ha ancora sciolto il nodo sulla sorte del personale  della filiale in oggetto. Le Segreterie Nazionali  hanno proclamato quindi  lo stato di agitazione  di tutti i lavoratori di Autosped con il conseguente sciopero  dei venti autisti della base di Livorno. La preoccupazione è che l’azienda del gruppo Gavio stia utilizzando il difficile momento che il territorio sta vivendo per smantellare la filiale livornese.

Livorno non può permettersi di perdere lavoro, i lavoratori sciopereranno per tutta la giornata, ma la protesta non si fermerà fino a quando non ci saranno risposte certe. Chiediamo alle istituzioni di attivarsi per creare condizioni di sviluppo e per sostenere le aziende che danno occupazione alla città.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)