09212018Headline:

Maltrattamenti di bambini nelle scuole, è reato: licenziate due maestre, altre sospese dal servizio a Pisa e provincia

Il Comune di Pisa ha licenziato due delle tre maestre indagate nell’inchiesta sui presunti maltrattamenti ai dodici bambini, di età compresa tra uno e tre anni, frequentanti l’asilo nido comunale del Cep

Un frame tratto da un video fornito dai carabinieri di Pisa mostra un'educatrice scolastica di 58 anni, accusata di maltrattare i bambini di un asilo nido del Pisano, 4 Febbraio 2016. ANSA/ US/ CARABINIERI +++ NO SALES, EDITORIAL USE ONLY +++21maggio 2016 admin

Le due maestre, spiega il Comune, “sono state licenziate senza preavviso ovvero con la forma più grave del provvedimento disciplinare che entra in vigore al momento della notifica dell’atto”, motivato dal fatto che “dall’istruttoria penale in corso emergono già elementi sufficienti a giungere a tale conclusione”. Una delle due, tornata in libertà giorni fa per decorrenza di termini dopo tre mesi ai domiciliari, risultava essere ancora alle dipendenze del Comune benché sospesa, mentre l’altra nel frattempo è andata in pensione anche “se il licenziamento ha effetti giuridici”.
Per la terza insegnante il Comune ha invece deciso la sospensione temporanea del procedimento disciplinare “fino alla definizione” di quello penale perché gli elementi a disposizione “non risultavano sufficienti a definire l’effettivo contributo causale”. E’ già rientrata in servizio, ma non come insegnante. Il Comune si è costituito parte civile.

maltrattamenti scuola santra croceContinuano ad essere al centro della cronaca, i maltrattamenti di bambini tra le mura scolastiche, proprio nelle scorse ore è stato eseguito un provvedimento cautelare di sospensione dall’esercizio dell’attività professionale per un mese nei confronti di due maestre di una scuola elementare di Santa Croce sull’Arno in provincia di Pisa.

La denuncia alle forze dell’ordine sarebbe stata presentata dai genitori di un alunno della prima classe, da lì è stata avviata l’inchiesta, all’interno della scuola sono state sistemate delle telecamere che hanno appunto registrato il comportamento delle due insegnanti ora sospese, accertando gli eccessi con cui si apportavano verso gli alunni della loro classe, una prima.
Sull’indagine condotta dai Carabinieri viene mantenuto il massimo riserbo. Dai primi riscontri, sembra che le due maestre abbiamo riservato ai bambini modi e atteggiamenti particolarmente bruschi ma mai violenti nel senso stretto del termine. È reato avere atteggiamenti bruschi e aggressivi verso gli alunni, anche se non violenti: alle due docenti è stato notificato il provvedimento cautelare, emesso dal Gip del tribunale di Pisa, con la sospensione dell’esercizio dell’attività professionale per un mese.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +5 (from 5 votes)