12122018Headline:

Stick Men al Viper di Firenze: report e photogallery

Al Viper Theatre di Firenze il trionfo degli Stick Men di Tony Levin e del loro ‘Prog Noir’

10 Marzo 2018, di Michele Faliani

©2018 pisorno.it

Tre musicisti enormi sul palco. Pat Mastelotto, già batterista dei Mr. Mister negli anni ’80 e batterista dei King Crimson dai ’90 fino ad oggi; Markus Reuter, musicista tedesco inventore della Touch Guitar, uno strumento a 10 corde accordate per quinte che si suona come lo stick bass; e, appunto allo stick, Tony Levin, leggendario musicista della band di Peter Gabriel, dei King Crimson, che vanta collaborazioni con il gotha della musica mondiale (e perfino qualche capolino nella canzone d’autore italiana). Il risultato è questo fantastico trio, che con 22 corde e qualche tamburo crea pezzi di chiara ispirazione progressive, che danno anche ampio spazio all’improvvisazione (come nel caso dell’iniziale “Roppongi” o della rielaborazione di “Larks’ tongues in aspic, part II” dei King Crimson). E non c’è solo spazio per i brani dell’ultimo lavoro “Prog Noir” a deliziare la platea: oltre alle cover dei Crimson (ma di cover non si può parlare, visto che i 2/3 del trio sono ancora dentro la band di Fripp) c’è spazio anche per qualche episodio meno giovane del loro repertorio, tra i quali ha spiccato l’ipnotica ed applauditissima “Crack in the sky”. Come quello dei Gizmodrome di qualche ora prima, un concerto entusiasmante, dal tasso tecnico stupefacente e dalla bellezza disarmante.

Grazie a Le Nozze di Figaro e allo staff del Viper per la consueta ospitalità.

La setlist del concerto:

  1. Roppongi (Soundscape)
  2. Hide the Trees
  3. Red (King Crimson cover)
  4. Schattenhaft
  5. Cusp
  6. Crack in the Sky
  7. Sartori in Tangier (King Crimson cover)
  8. Swimming in Tea (Unreleased song)
  9. Larks’ Tongues in Aspic, Part Two (King Crimson cover)
  10. Mirage (Mike Oldfield cover)
  11. Mantra
  12. Prog Noir
  13. Level 5 (King Crimson cover)
  14. Open, Pt. 1 – Plunge

La photogallery del concerto:

Un estratto video del concerto:

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +4 (from 4 votes)