12012020Headline:

Massimiliano Larocca al Caracol – Report e photogallery

Il cantautore fiorentino a Pisa per presentare “Exit | Enfer” in versione acustica

4 Ottobre 2020, di Michele Faliani

“Exit | Enfer”, il quinto album di Massimiliano Larocca, è uscito da quasi un anno, ma lockdown e restrizioni ne hanno impedito un’accurata promozione. Un disco importante, prodotto dall’ex Bad Seed Hugo Race e con ospiti prestigiosi come Howe Gelb, Don Antonio, Lorenzo Corti ed Enrico Gabrielli, proposto nella serata al Caracol in un’inconsueta veste unplugged, da Max e dal pianista Gianfilippo Boni. Tutta la scaletta incentrata sull’album, eseguito quasi per intero, più qualche escursione nei repertori di alcuni dei musicisti che hanno maggiormente contribuito alla formazione di Larocca (Luigi Tenco, Bob Dylan e Lou Reed), eseguite in modo più che convincente. Ma anche i brani di “Exit | Enfer”, pur in versione stripped-down, hanno mantenuto intatte la loro forza espressiva e il loro fascino. Menzione particolare per “Cose che non cambiano”, eseguita in due versioni diverse, per “Black love” e per “Perdiamoci”, e per il finale, con la partecipazione di Dome La Muerte, per una bella versione di “Sunday morning” dei Velvet Underground.
Gran bel concerto, come spesso succede ai concerti di Larocca. Sperando magari che questa versione ‘scarna’ dell’album venga resa ufficiale, magari anche solo in formato liquido.

La scaletta del concerto:

  1. Il cuore degli sconosciuti
  2. Cose che non cambiano
  3. Black Love
  4. Il giardino dei salici
  5. La stanza
  6. Guerra fredda
  7. Quello che conta (Luigi Tenco cover)
  8. Si chiamava Lulù
  9. Il regno
  10. Perdiamoci
  11. Fin du monde
    Encore:
  12. I Threw It All Away (Bob Dylan cover)
  13. Cose che non cambiano
  14. Sunday Morning (The Velvet Underground cover) (with Dome La Muerte)

La photogallery del concerto:

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)