09232018Headline:

28 giugno, cerimonia in ricordo delle vittime dei bombardamenti a Livorno nel ’43

Martedì 28 giugno si celebrerà la Giornata della memoria delle vittime civile dei rifugi (a partire dalle ore 11) in via Galilei, in via Mastacchi e in via delle Sorgenti

centro livorno bombardamenti

Deposizione di fiori nei luoghi un tempo sede di rifugi dove trovarono la morte numerosi livornesi. L’inizio delle cerimonie sarà scandito dal suono della sirena dell’Istituto Tecnico Industriale

27giugno 2016 da Comune di Livorno

Il 28 giugno del 1943 la città di Livorno subì infatti un pesante  bombardamento aereo che causò la morte di numerosi civili, purtroppo inconsapevoli della inadeguatezza dei rifugi in cui avevano cercato riparo.
Si tratta di rifugi, allestiti dal regime, concentrati prevalentemente nei quartieri nord della città. Ed è qui, precisamente in via Galilei (angolo via Garibaldi), in via Mastacchi (n.30) ed in via delle Sorgenti (all’altezza del passaggio a livello) che martedì 28 giugno, come ogni anno, si svolgeranno le cerimonie commemorative con la deposizione di mazzi di fiori.
Le cerimonie avranno inizio alle ore 11 presso la lapide posta fuori dall’Istituto ITI (in via Galilei) con la presenza dell’assessore alla cultura del Comune di Livorno, Serafino Fasulo e dei rappresentanti delle associazioni dell’Antifascismo  e della Resistenza livornese ( ANPI, ANPIA, ANEI e ANED di Pisa). Proseguiranno alle ore 11.15 ( via Mastacchi) e 11.30 ( presso il cippo commemorativo in via delle Sorgenti).

L’inizio delle cerimonie commemorative sarà scandito dal suono della sirena  dell’ITI, la stessa che in periodo bellico avvisava la popolazione degli allarmi aerei.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)