04252017Headline:

Assistenza sanitaria, alle isole e Mugello, assegnati 3,4 milioni per progetti di ottimizzazione

Sono state assegnate alle tre aziende sanitarie toscane, saranno erogate in tempi brevi, 3,43milioni per dare attuazione al progetto di ottimizzazione dell’assistenza sanitaria nelle isole minori e nel Mugello.

3marzo 2017 da Lorenza Pampaloni, Firenze

E’ stato infatti valutato positivamente dal Comitato permanente per la verifica dei Lea il progetto regionale che si compone di tre distinti sottoprogetti, rivolti a Isole Elba e Capraia (Asl Toscana nord ovest), Giglio e Giannutri (Asl Toscana sud est) e Mugello (Asl Toscana centro).

Nel dettaglio, alla Asl Toscana nordovest sono stati assegnati per l’isola d’Elba e per Capraia 1,8 milioni.

  • Il progetto di ottimizzazione dell’Elba prevede nuova camera iperbarica; telemedicina per pazienti con insufficienza renale o in dialisi; teleriabilitazione presso punti distrettuali o domiciliari; dotazione di life pack dei mezzi di volontariato, trasmissione di elettrocardiogramma all’Utic (Unità terapia intensiva coronarica), gestione del sospetto infarto sul territorio. Il progetto Capraia comprende l’attivazione del Punto di salute, ristrutturando l’attuale presidio sanitario. Il Punto di salute sarà dotato di strumentazione per teleconsulti e videoconsulti, ecografo digitale, spirografo digitale, elettrocardiogramma life pack per ambulanza, appoggiando tutto sull’ospedale di Livorno.

Alla Asl Toscana sudest sono stati assegnati 512.000 euro per Giglio e Giannutri.

  • Il progetto di ottimizzazione prevede l’adeguamento dei locali del presidio di Giglio Castello, punto salute h24 con i medici di medicina generale e i medici di continuità assistenziale e infermieri (una sorta di casa della salute), che sarà dotata di apparecchio per elettrocardiogramma digitale, ecografo digitale, spirografo digitale, apparecchio per videoconsulto e defibrillatore semiautomatico. Questi strumenti assicureranno teleconsulti con il pronto soccorso e specialisti dell’ospedale di Orbetello, sia in fase di controllo che di urgenza.

Alla Asl Toscana centro sono stati assegnati per la zona del Mugello 904.000 euro

  • Serviranno per mettere a punto e migliorare percorsi locali di assistenza, come l’infermiere di comunità, una rete per l’infarto miocardico, la defibrillazione precoce, l’attivazione posti letto per le cure intermedie e la diffusione delle Botteghe della salute.

“Con il trasferimento delle risorse alle aziende viene portato a compimento il processo avviato nel 2016 e vengono messi concretamente a disposizione gli strumenti per dare gambe a vari interventi finalizzati al miglioramento dell’assistenza sanitaria nelle isole ed in zone caratterizzate da difficoltà di accesso come il Mugello, afferma l’assessore a diritto alla salute Stefania Saccardi. Inoltre, in quanto regione capofila per l’Italia centrale, la Toscana oltre che nelle attività previste dal proprio progetto, sarà impegnata anche in attività di accompagnamento delle regioni del centro Italia nell’attuazione dei rispettivi progetti e nel monitoraggio dei risultati”.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +7 (from 7 votes)