09262017Headline:

Beach House al Mojotic: report, galleria fotografica e video

Penultimo concerto per l’edizione 2017 del Mojotic, e Convento della SS Annunziata stracolmo di gente per i Beach House

19 Agosto 2017, di Michele Faliani

©2017 pisorno.it

Poche, pochissime luci a illuminarli, e quelle poche posizionate alle loro spalle: i Beach House si presentano sul palco dell’ Ex Convento della SS Annunziata praticamente al buio. Nessuna distrazione, è la musica che deve parlare. Victoria Legrand e Alex Scully sono accompagnati da James Barone, già batterista dei Tennis, per un live che sarà ricordato a lungo. L’inizio, con la doppietta “Levitation” e “Wild”, è da brividi: la chitarra di Alex sembra stare a metà strada fra i Cocteau Twins e il Robert Fripp di fine anni 70, quando con le sue Frippertronics contaminava i migliori album del pop colto del periodo. E Victoria, splendida dietro i suoi synths, che non perde occasione -emozionatissima- di ringraziare il pubblico per l’accoglienza. Una scaletta che va a pescare da ognuno dei 6 album pubblicati dal duo di Baltimora, con gli episodi migliori in “Space song”, “Sparks” e nella finale “Myth”, ipnotica e minimale, che chiude uno dei concerti dell’anno. E speriamo che non debbano passare altri 3 anni prima che i Beach House tornino a farsi vedere da queste parti.

Grazie ai ragazzi del Mojotic e a Toutpartout per l’ospitalità.

La scaletta del concerto:

  1. Levitation
  2. Wild
  3. Walk in the Park
  4. PPP
  5. Equal Mind
  6. Silver Soul
  7. Space Song
  8. 10 Mile Stereo
  9. One Thing
  10. Beyond Love
  11. Master Of None
  12. Wishes
  13. Elegy to the Void
  14. Take Care
  15. Sparks
    Encore:
  16. Wherever You Go
  17. Myth

La fotogallery del concerto (Clicca per ingrandire):

Un estratto video del concerto:

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +5 (from 5 votes)