11202018Headline:

Chalet Rotonda di Livorno, presentazione del libro ‘Notti romantiche’ di Simone Bacci

 

 

Mercoledi 7 novembre dopo l’acquazzone delle 15 è tornato il sole e lo Chalet della Rotonda si è riempito di amici per la presentazione del libro di Simone Bacci.

11novembre 2018 da Ruggero Morelli Livorno

Laureato in economia, ha da tempo la passione per la scrittura con due romanzi degli anni passati all’attivo. ‘Notti romantiche’ è un giallo ambientato tra le ville di Monterotondo con molti spunti di fantasia dell’autore ed un finale al castello di Sonnino. Il romanzo partecipa ad un premio nazionale in corso di svolgimento. Bacci è un giovane, 25 anni, che da tempo fa parte del gruppo Uninfonews.it che sul blog pubblica note ed interviste su temi di spiccata attualità.

Ragazzi e ragazze laureandi o laureati da poco che scrivono di musica, di sport ed anche di politica; oggi si dice politica con la P maiuscola, cioè argomenti affrontati seriamente. Alla presentazione sono stati presenti alcuni dei gruppi che hanno organizzato il programma: Forum Rotonda, Scuola Carver, Qwerty e Ala; con loro c’erano alcuni dell’associazione musei e monumenti cittadini di Livorno e di Livorno come era. Dopo la introduzione di Ruggero Morelli, che si è soffermato sia sul valore dei libri che è il filo rosso del programma del caffè dello Chalet, che poi  sulle Ville di Monterotondo che sono purtroppo in stato di abbandono. L’attenzione sulle ville, costruite nell’800 da ricchi commercianti stranieri greci, inglesi e olandesi, è al centro del romanzo giallo che ha arricchito di molti particolari una storia della città che è poco conosciuta. Infatti gli storici si sono interessati per lo più delle fortezze della vita all’interno delle mura medicee, come hanno fatto Giacinto Nudi, Lando Bortolotti, Paolo Castignoli e molti  altri.

Bacci ha  esposto le ragioni della sua curiosità e l’intento di raccontare lo spirito dell’epoca -1822/1922- ed il romanticismo di George Byron, di Shelly e di seguito del salotto di Angelica Palli e della famiglia Dupouy. Ricordo che di questi ha trattato Mario Baglini nel suo bel libro : Violenze Amori ed Abbandoni, ed.Erasmo. Le domande dal pubblico ci hanno portato anche a parlare della antica chiesetta Scafurno-Calami situata appunto tra la villa Mauro Gordato e la villa Rodocanacchi. Oggi recuperata in modo perfetto dall’arch. Fosco Cavallini, sede di un centro di iniziative culturali fonte di valorizzazione delle colline che fasciano Livorno.

Il prossimo 21 novembre alle ore 16,30, allo Chalet, l’incontro sarà presentato da Raffaele Palumbo di Qwerty con gli autori di molti libri di racconti tra i quali : Siuski, Crepa, Sessoscritto e Riso mare.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)