Cori fascisti, durante il minuto di raccoglimento per Carlo Azeglio Ciampi

Sulla vicenda interrogazione ad Alfano, affinché sia applicato il reato di apologia del fascismo per i tifosi della lucchese

18settembre 2016 admin

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPicGli ultrà della Lucchese, sono conosciuti come tifosi dell’estrema destra, come facilmente prevedibile non hanno perso l’occasione per dimostrarlo. Al di la del giudizio politico e di come la possiamo pensare sull’operato dell’ex Presidente Ciampi, risulta inaccettabile l’aver permesso di interrompere, allo stadio di Livorno, quel momento di raccoglimento per il proprio concittadino, al coro: “Uno di meno… siete uno di meno” e poi lo slogan ‘Duce, duce’.

Vero è che il presidente della dell’As Lucchese Libertas, Andrea Bacci si è pubblicamente scusato per questo comportamento, definendolo indegno e chiedendo scusa alla città di Livorno, ai suoi tifosi e a tutti gli italiani, ma è sufficiente questo? Non dovrebbero invece intervenire le istituzioni sportive e giuridiche a sanzionare certi atti, contrariamente a quanto abbiamo dovuto accettare con la sentenza del Tribunale di Livorno, che ha assolto per saluto romano quattro ultras del Verona perché “il fatto non costituisce reato”: http://www.pisorno.it/per-il-tribunale-di-livorno-il-saluto-romano-non-costituisce-reato-assolti-i-quattro-ultras-del-verona/

Sulla vicenda è intervenuta Sinistra Italiana Livorno:

Ha espresso formale protesta per il coro fascista che ha interrotto oggi pomeriggio il minuto di silenzio in memoria del concittadino Presidente Carlo Azeglio Ciampi, prima dell’inizio della partita di calcio di Lega Pro Livorno- Lucchese, allo stadio Armando Picchi. Ma, nel comunicato dichiara di non volersi limitare alla semplice condanna e/o allo sdegno e di essere decisa ad attivarsi da subito attraverso il gruppo Parlamentare, in particolare con la Senatrice Alessia Petraglia e il Deputato Nicola Fratoianni, affinché presentino urgentemente una interrogazione al Ministro Alfano, volta a far applicare il rispetto della legge e per intraprendere tutte le misure possibili, compreso il reato di apologia di fascismo, nei confronti di chi si è reso responsabile di questo atto.

Recommended For You

About the Author: Pisorno

Comments are closed.