06212018Headline:

Emergenza casa, la replica del comune di Livorno, dopo la decisione della Regione di stanziare 10 milioni per 23 nuovi alloggi Erp

Dhimgjini InaAssessore Dhimgjini: “ Dalla Regione risposte tardive e insufficienti”

13settembre 2016 da Comune di Livorno

L’assessore alla Casa del Comune di Livorno, Ina Dhimgjini, commenta così l’approvazione della delibera da parte della giunta regionale, che prevede di destinare le risorse accumulate dalla vendita di vecchi appartamenti tra il 2011 e il 2012 alla realizzazione di 23 nuovi alloggi Erp.

abitare

“Per risolvere l’emergenza abitativa anche un euro è prezioso e dunque ringrazio l’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli che si è speso per far arrivare 10 milioni di euro su Livorno. Ricordo però che questo è avvenuto solo dopo ripetute pressioni e richiesta da parte del Comune e di tutto il Lode alla Regione. E in ogni caso si tratta di un contributo che arriva in ritardo e non è sufficiente”.

“Purtroppo si tratta di una goccia nel mare: il complesso di via Giordano Bruno avrebbe dovuto essere completato da tempo, ma la Regione ha tergiversato per anni. E’ servita una nostra presa di posizione forte per far sbloccare la partita”.

“Resta ancora molto da fare -ribadisce Dhimgjini-. A Livorno ci sono 1.821 persone in graduatoria e ogni due mesi si registrano circa 180 sfratti. Alla Regione chiediamo interventi strutturali importanti, investimenti massicci sulla manutenzione degli alloggi, maggior rapidità per le decadenze delle assegnazioni scadute, tempi certi per la costruzione di nuove abitazioni e un pacchetto di alloggi da destinare agli sfratti per morosità incolpevole e l’accoglienza dei profughi”.

“Nei prossimi giorni, per affrontare al meglio la situazione, chiederemo un incontro con la nuovo Prefetto -conclude Dhimgjini-. Sarebbe utile che ci fosse anche l’assessore Ceccarelli. Noi sicuramente estenderemo l’invito”.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)