09192018Headline:

Il 29 a Livorno Centro Artistico il Grattacielo: “Ali Lo”, vincitore di premi nazionali: monologo in bilico fra “Closer” e “Lolita”

Livorno, 27 aprile 2016 da Dinora Mambrini. Foto di Sergio Sasso

Image and video hosting by TinyPicVenerdì 29 aprile ore 21.30 il Centro Artistico il Grattacielo (via del Platano, Livorno) ha l’onore di ospitare lo spettacolo “Ali Lo”, reduce dalla segnalazione per interesse dagli organizzatori del Fringe Festival di Torino 2015 e soprattutto dalla vittoria a Torino dell’ultima edizione del concorso “Off Stage – Facce Da Palco”, contest nazionale dedicato agli artisti di teatro Off e alla scoperta di spazi alternativi.

Il monologo, prodotto dall’Ass. Compagnia del Cerchio, si propone di viaggiare nella vita del personaggio di Alice del dramma “Closer” scritto da Patrick Marber, intrecciando le sue vicende con l’eco del capolavoro senza tempo di Vladimir Nabokov “Lolita”.

Storia di una donna bambina e una bambina donna. E di un bisogno viscerale: essere viste. Essere viste come condizione necessaria per esistere. “Io sono perché vivo negli occhi di qualcun altro. Solo allora io sono amata. Gli sguardi s’intrecciano e i volti sfumano nei contorni di altri volti.”
Per Alice, che fa da guida con la sua storia, essere amata è prioritario su qualsiasi cosa, anche a rischio della vita. Per Lolita, che rieccheggia sensibilmente nel cammino di Alice, l’amore è un miscuglio d’ingredienti sconosciuti, travisati dalla sua infantile immaturità. Entrambe devono superare un ostacolo: andare oltre all’immagine che gli uomini hanno cucito su misura sul loro corpo.

Image and video hosting by TinyPic
Uno spettacolo ipnotico, che cattura il pubblico: silenzi e monologhi, canzoni e ombre, parola e musica si intersecano nella struggente interpretazione di Alessandra Donati, dalla voce di usignolo e dalla presenza scenica leggiadra e violenta al tempo stesso, accompagnata dal musicista Luca Mariotti, tra improvvisazioni di sax, chitarra e ukulele.

L’attrice e cantante livornese Alessandra Donati, che è anche ideatrice e regista della pièce, benché poco più che trentenne, vanta un’esperienza artistica di respiro internazionale: oltre ad avere lavorato per tre anni nelle produzioni della Fondazione Goldoni curate dal Maestro Lindsay Kemp (tra cui spicca l’interpretazione di Cenerentola nell’opera omonima), è stata parte della compagnia teatrale internazionale “Piesn Kozla” pluripremiata al Festival di Edimburgo, ha girato due fiction in Polonia e tuttora collabora col teatro “Ad Spectatores” di Breslavia. A Livorno, dove è insegnante di recitazione e training vocale in varie realtà fra cui la Scuola di Dizione e Recitazione “Laura Ferretti” del Grattacielo, è stata recentemente protagonista di “Le Stanze al Museo” applaudito a Villa Mimbelli da centinaia di cittadini livornesi e di scolaresche; inoltre, è parte del cast di “La Fortuna si diverte” della Compagnia degli Onesti, per la regia di Emanuele Barresi, spettacolo che ha debuttato al Teatro “Goldoni” ed ha allietato il Capodanno 2016 al Teatro “Quattro Mori”.

Biglietto intero 8€, ridotto 6€. Info e prenotazioni sms e tel. 329-2731207. http://www.oggiateatro.it/spettacolo/ali-lo/centro-artistico-il-grattacielo/livorno/29-04-2016_21-30

Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +4 (from 4 votes)