Intimidazioni poliziesche al cantiere No TAP ma, non fermano l’opposizione

30dicembre 2018 da Movimento NO TAP documento e filmato dei fatti

Come al solito, alcune famiglie, madri e padri insieme ai loro bambini, sono andati a fare la loro pacifica passeggiata di protesta per manifestare contro quel mostro di imposizioni dal nome TAP. Mentre una donna era seduta per terra per dimostrare il suo attaccamento alla terra, le forze dell’ordine, bardate di tutto punto come se dovessero andare ad intercettare il peggior criminale della storia, hanno iniziato a strattonarla e a trascinarla per terra.

Un attivista, intervenuto in sua difesa, inizia ad essere provocato da un uomo in borghese, il quale intima l’attivista di spingerlo e di mostrargli i documenti. Ma quando l’attivista dice “io non spingo nessuno e mi mostri lei i documenti” (ricordiamo che l’uomo era in borghese), questo viene preso con la forza e condotto in questura! 
Quando un altro attivista si avvicina a chiedere spiegazioni, viene violentemente strattonato e buttato a terra da un altro ragazzino, non più che ventenne, sempre in borghese (che poi si capirà essere l’autista della digos).
Il tutto è documentato dal video allegato, opera del giornalista freelance S.M. che ringraziamo per avercelo girato. 

  • Quando le forze dell’ ordine perdono il loro ruolo di Difensori dello Stato e si mettono indiscriminatamente al servizio di una multinazionale, si è giunti a ridosso della perdita della democrazia.
  • Quando uno Stato consente certe manifestazioni di violenza, vuol dire che sta conducendo la popolazione ad un silenzio imposto. 

Benvenuti nell’anno della repressione.

https://www.facebook.com/MovimentoNoTAP/videos/369421156956607/

https://www.facebook.com/MovimentoNoTAP/videos/783363571867307/     

Recommended For You

About the Author: Pisorno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.