10232018Headline:

Ippodromo Caprilli, PD: “recuperare quell’area all’uso della città”

Il circolo Pd Ardenza-La Rosa, dopo le recentissime  notizie di cronaca sulla situazione dell’Ippodromo Caprilli, che ha visto l’allontanamento dalle le stalle anche degli ultimi cavalli, ha avviato una discussione sulle ipotesi per recuperare quella grande area all’uso della città.

8dicembre 2017 da Circolo Pd Ardenza-LaRosa Livorno

L’ippodromo insiste su un’area che include il parco Ceschina e confina con lo Stadio comunale Armando Picchi. L’area a sud della città merita una attenzione ed una proposta urbanistica che partendo da Barriera Margherita si spinga sino al Viale di Antignano, con il parco di Banditella. Se da un lato la Rotonda di Ardenza con la sua pineta è  per fortuna in fase di riqualificazione, il resto merita una attenta programmazione per tornare ad essere il  salotto sul mare per tutti i cittadini ed i visitatori che un tempo trovavano stabilimenti balneari e iniziative culturali e ricreative di grande pregio. E che ben potrebbe attirare investimenti per nuove attività e nuova occupazione.

La riqualificazione dello stadio comunale, la sistemazione di aree abbandonate intorno alla via dei Pensieri, il restauro del torrino di Villa Letizia, la cura del monumento al pescatore, dei delfini del moletto e la futura attività della Rotonda con il nuovo chalet, hanno necessità di essere vedute insieme ai problemi di abitazione e di circolazione che tanto preoccupano gli abitanti ed i commercianti del quartiere. E’ certo che anche l’attuale situazione di traffico della Via del Mare e delle strade contermini come Via Mondolfi, che vanno  a servire le scuole, la caserma, il presidio Asl e le molte botteghe del borgo antico, è causa di un deterioramento della qualità della vita dei molti residenti.

D’altra parte la giunta del Sindaco Nogarin, non ha fatto conoscere le  sue intenzioni circa il futuro di questa parte di Livorno; mentre abbiamo ben presente l’esito della alluvione del 10 che  l’ha interessata, e molto, con i  rii presenti, e che dovrà essere oggetto di studi per il superamento della fragilità idraulica.

Non dimentichiamo  che nel territorio di nostro interesse insistono alcune ville storiche con parchi boscosi di notevole bellezza, che non hanno ricevuto alcuna attenzione, come le ville Rodocanacchi, Morazzana e Maurogordato, che stano velocemente degradando verso un stadio non più recuperabile. Saremo pronti a richiedere ed accogliere suggerimenti  e ci impegniamo a redigere in breve tempo una proposta urbanistica    che guardi all’area a sud di Livorno, ed abbia una prospettiva di almeno dieci anni.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)