11212018Headline:

Martedì 7 Agosto, al Bagno degli Americani di Tirrenia serata etnica con le donne migranti del progetto cofinanziato dall’Unione Europea “EnFeM”

Donne migranti protagoniste di una serata etnica al Bagno degli Americani di Tirrenia.

6 Agosto 2018, dal Bagno degli Americani

È in programma il 7 agosto la cena con musica e proiezioni sotto al grande gazebo del Bam Beach Bar, organizzata dalle partecipanti al laboratorio del progetto europeo EnFeM (www.enfem.eu), di cui Alfea Cinematografica è partner.

Dalle ore 20 potremo provare pietanze e sonorità africane, accompagnate dalla proiezione dei video realizzati dalle donne al laboratorio pisano, terminato a giugno, che Alfea Cinematografica ha proposto in collaborazione con l’ARCI di Pisa, coinvolgendo molte ospiti dei centri di accoglienza. Le migranti, insieme alle italiane, attraverso lo strumento del video hanno dato vita a un’esperienza comune di integrazione, superamento dell’isolamento e opportunità di accesso alla vita sociale e culturale.

Nell’ambito di EnFeM sono stati creati 7 laboratori in 7 diverse città europee: Siviglia, Bruxelles, Amburgo, Madrid, Maribor, Lecce e, appunto, Pisa, per conoscersi meglio e imparare a rispettarsi.

Capofila di EnFeM è l’ARCI di Lecce. Diversi i partner europei: la Maison de la Culture et de la Cohésion Sociale di Molenbeek, quartiere multietnico di Bruxelles, Pluralis (Bruxelles), le Associazioni Spagnole Alianza por la solidaridad (Madrid) e El legado andalusí (Siviglia), l’Associazione Jasa di Maribor in Slovenia e l’Associazione Lawaetz-Stiftung  di Amburgo.

È in fase di montaggio anche un documentario che raccoglierà il prodotto di una grande campagna di riprese, durata 6 mesi, che Alfea Cinematografica ha realizzato nei 7 Laboratori di EnFeM dei vari partner europei e che racconterà, attraverso le testimonianze delle protagoniste, questa grande esperienza umana e sociale, prima ancora che tecnica. Il progetto EnFeM si chiuderà il 6 novembre con la proiezione del documentario nella sede nazionale dell’ ARCI di Roma.

(Costo cena: 15 euro – È gradita la prenotazione)

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)