07162019Headline:

Massimo Novi presenta il libro “I socialisti del Comune di Lari (1913-2013)”. 12 dicembre, Museo Storia Naturale Mediterraneo Livorno

Mercoledì 12 Dicembre dalle ore 17,30 alle ore 19,30 presso l’Aula Bianca del Museo di Storia Naturale del Mediterraneo (via Roma, 234 – Livorno), presentazione dell’autore del suo nuovo libro:

“I socialisti del Comune di Lari (1913-2013)”

9dicembre 2018 da Circolo di Cultura Politica “G. E. Modigliani”

Si afferma con convinzione che coltivare la memoria è fondamentale per comprendere il presente. 

Massimo Novi, nel suo recente libro I socialisti del Comune di Lari (1913-2013), (Talete edizioni, 2018), ripercorre le vicende sociali e politiche del territorio del Comune di Lari dagli anni precedenti la I Guerra Mondiale fino alla sua fusione amministrativa, nel 2014, con quello di Casciana Terme. Un territorio, le cui frazioni erano Lavaiano, Perignano, Casciana Alta, Cevoli, San Ruffino e Usigliano, appartenente alla Provincia di Pisa, ma con innumerevoli legami umani, politici ed economici con Livorno e i livornesi. 

 

Uno sguardo approfondito che consente di comprendere le grandi trasformazioni intervenute intorno e all’interno delle strutture sociali nel nostro paese in un secolo di storia a dir poco tumultuoso. Sullo sfondo di una articolazione economica ancora basata sulle grandi proprietà terriere ed organizzata sull’ormai superato sistema della mezzadria, Massimo Novi ci presenta, attraverso l’uso di documenti e numerose testimonianze orali, l’insieme delle speranze di riscatto e promozione sociale che trovarono forma nell’idea e nelle organizzazioni socialiste. Una storia tutt’altro che “minima”, perché rappresenta il basilare fondamento della società contemporanea. Una storia che merita di essere conosciuta per metterci in grado di affrontare le grandi sfide del futuro. Tutto ciò sarà molto ben esposto dallo stesso autore, Avv. Massimo NOVI, il prossimo mercoledì 12 Dicembre dalle ore 17,30 alle ore 19,30 presso l’Aula Bianca del Museo di Storia Naturale del Mediterraneo (via Roma, 234 – Livorno)

Breve nota biografica dell’autore

Raccontare una storia è come mettere olio in una lampada: subito la luce brilla di più e rischiara quello che abbiamo davanti, per mettere a fuoco i dettagli e comprendere meglio i contorni. Sono cresciuto in un piccolo paese della Provincia di Pisa, sorto un secolo prima intorno ad una chiesa costruita su una strada, ai cui limi estremi c’erano la Festa dell’Avanti! e quella dell’Unità. Un posto conteso tra comunisti, in maggioranza, e socialisti, sempre in numero minore. Con al centro i cattolici, radica intorno alla chiesa come punto di riferimento. I fascisti, sotterranei, sembravano scomparsi e nessuno ne parlava più, ma c’erano e soprattutto c’erano stati. A Parigi c’è la rive gauche e la rive droite. A Pisa, Mezzogiorno e Tramontana. A Perignano, più modestamente, di qua e di là dalla via che, nel centro abitato, prende il nome del marre comunista per eccellenza: Antonio Gramsci. Quella strada che unisce Ponsacco a Cenaia, tagliando in due il paese, da quando il parroco Lazzero Maria Visconti decise di costruire la chiesa nuova, demolendo quella vecchia in Curigliana, e far nascere così il nuovo centro abitato. *Massimo  Novi 

*Massimo  Novi – Nato a Pisa nel 1978, si è laureato presso l’Università degli Studi di Pisa in Giurisprudenza (2003) e in Storia (2014). Esercita la professione di avvocato nel suo studio di Perignano, ed è molto attivo nella vita sociale della comunità. E’ Presidente dell’associazione Il Giardino degli Elefanti che si occupa di raccolta di fon orali e gestisce la biblioteca presso il Centro Baobab, è stato Presidente della Fondazione Casa di Riposo Belvedere di Lari dal 2008 al 2011 ed è autore di una decina di volumi su memorie e storia locale. Attualmente cura la collana “Memorie del Novecento” per Tagete Edizioni di Pontedera ed è autore di:

  • Progetto Madeleine. Ogni anziano che muore è una biblioteca che brucia (2005);
  • Il potere delle storie (2006);
  • La rugiada sulle ginestre. Memoria individuale e storie colle=ve del Comune di Santa Luce(2006);
  • Oltre la siepe del giardino. Re di relazioni fra la Casa di Riposo Belvedere ed il Comune di Lari (2006);
  • Vent’anni di vita. Il secondo decennio dell’Università della Terza Età di Pontedera (2007);
  • Proposte e risate. Il Consiglio comunale dei ragazzi di Cascina si racconta (2008);
  • Beccanoce. La storia mai raccontata (2009);
  • Le avventure di Pinokkio. Storia di un centro sociale (2011); – Campane di libertà.
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)
  • Carla Lazzeri

    di mercoledi??
    edizioni Talete o Tagete?

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)