09192018Headline:

Morti e infortuni sul lavoro, malattie professionali, devastazione dell’ambiente e della salute sembrano non fare più notizia

caveLe morti sul lavoro, come quelle delle cave ad esempio, sono relegate al fatto del giorno o alla cronaca locale ma, nessuna inchiesta giornalistica viene fatta per capirne le cause

Pisa, 17 aprile 2016 da Cobas

lavoroNei giorni scorsi abbiamo ripreso i dati relativi ai tumori nelle province di Pisa e di Livorno, ebbene nessun giornale ne ha dato notizia, pensiamo che nessuno si sia soffermato sui dati perché avrebbe scoperto percentuali di malattie di poco inferiori a Taranto dove le emissioni dell’Ilva hanno provocato una autentica strage, di operai prima e di cittadini a ruota

Se leggiamo i giornali nazionali, solo rare eccezioni hanno dato spazio alla tragedia di Carrara e quando lo hanno fatto, la notizia ha ricevuto uno spazio esiguo, quasi nessuno (con le dovute eccezioni alle quali bisogna rendere merito) ha indagato le cause di un fenomeno che, nel’arco di un decennio ha prodotto centinaia di feriti, molti con danni permanenti e una decina di morti, oltre a un non meglio precisato di malattie professionali.

La vera questione è quindi un’altra: il lavoro non merita piu’ attenzione dai media e con esso anche le notizie delle morti e degli infortuni sul lavoro, le malattie professionali, molte delle quali non ancora riconosciute come tali e quindi non indennizzate, giacciono nel dimenticatoio da anni tanto è vero che i riconoscimenti avvengono con il contagocce

Se Berlusconi negava la crisi economica parlando di ristoranti sempre aperti e pieni, Renzi fa di peggio: nega l’evidenza dei fatti e rimuove il problema svendendo l’immagine, falsa, di un paese in crescita e con una rinnovata fiducia da parte dei cittadini, per altro fiducia negata anche dalle statistiche che dimostrano l’esatto contrario.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)