06232018Headline:

“Pasolini secondo Dondero”. Dal 27 aprile all’11 maggio, Sala degli Archi Fortezza Nuova Livorno

Pasolini secondo Dondero
Si intitola “Pasolini secondo Dondero” la mostra fotografica che si potrà visitare nella Sala degli Archi della Fortezza Nuova di Livorno (sugli omonimi Scali della Fortezza Nuova) dal 27 aprile all’11 maggio.

Orario 16-19 tutti i giorni, la mattina apertura su richiesta per le scuole.

Le 31 foto in esposizione rappresentano lo sguardo con cui Mario Dondero, il “grande giornalista-poeta con la macchina fotografica”, scomparso nel dicembre 2015, ha fissato la “disperata vitalità” del Pasolini impegnato nel fervore creativo della Roma degli anni Sessanta.

Scatti sul set del film La Ricotta, La Rabbia e Comizi d’Amore, e il Pasolini privato, insieme alla madre Susanna e con gli amici di una vita, Alberto Moravia, Goffredo Parise, Sandro Penna, Dacia Maraini e Laura Betti, vicina di casa di Pondero, ottima cuoca di risotti.

Come  si legge sul sito del Centro Studi “Pier Paolo Pasolini Casarsa della Delizia”, lo sguardo è intimo, raccolto, privato e confidenziale. E’ una mostra nella storia, attraverso gli occhi un grande fotografo, di un uomo raro, anche per la sua semplicità.
Dondero, sorretto sempre da uno sguardo di “angelo necessario”, dell’amico Pier Paolo ha saputo cogliere spiragli di verità, vividi e decantati da una condivisa irregolarità esistenziale ed intellettuale.

Organizzata dal Comune di Livorno – nell’ambito del progetto “Di terra e di Mare-Livorno in fotografia” – insieme al Centro “Pier Paolo Pasolini Casarsa della Delizia”, la mostra si inserisce nel progetto “A scuola con Pasolini” promosso dal Dipartimento di lettere dell’Isis Niccolini-Palli.

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +4 (from 4 votes)