10162018Headline:

Paula Morelenbaum al Conservatorio Cherubini di Firenze: report, photogallery e video

Nella bellissima Sala del Buonumore del Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze lo splendido concerto del Bossarenova Trio

19 Aprile 2018, di Michele Faliani

©2018 pisorno.it

Sono diversi anni, da quando ho scoperto (ahimé tardivamente) la Música Popular Brasileira, che vedo Paula Morelenbaum cantare negli storici concerti di Antonio Carlos Jobim e della sua orchestra. Grazie all’Associazione Music Pool e al Conservatorio Cherubini di Firenze, l’altra sera ho finalmente potuto ascoltarla cantare dal vivo nella bella Sala del Buonumore; acustica (ça va sans dir) perfetta, selezione del meglio dei classici della bossanova e musicisti di primordine (Ralf Schmid al pianoforte e all’elettronica, Marcio Tubino alle percussioni, al flauto e al sax) hanno fatto da coprotagonisti accanto alla splendida voce della Morelenbaum, davvero stupefacente. Diversi tributi al compianto parceiro di tanti concerti Jobim (“Insensatez” la potete ascoltare a fondo pagina, ma ci sono state anche le immortali “Aguas de março”, “Ela è carioca” e la celeberrima “A felicidade”), ma anche pezzi di Baden-Powell, Marcos Valle, Vinicius de Moraes e addirittura Pixinguinha e Heitor Villa-Lobos. Pietre miliari della MPB, abilmente riarrangiate dal Trio e arrichite da fraseggi tratte da opere di Chopin, Schumann e Monteverdi, a dimostrazione che la musica travalica qualsiasi confine di stile e di tempo. E poi il finale con “Mas que nada” di Sergio Mendes, con il coro del pubblico ad accompagnare la signora Morelenbaum, grandissima interprete di una manciata di canzoni che hanno deliziato la platea. Ad avercene, di concerti come questo.

Grazie a Music Pool, a Egea e allo staff del Conservatorio Cherubini per l’ospitalità

La setlist del concerto:

  • Clara (Robert Schumann cover)
  • Samba De Minha Terra (João Gilberto cover)
  • Tempo de Amor (Baden Powell & Vinícius de Moraes cover)
  • A Felicidade (Antônio Carlos Jobim cover)
  • Blackbird (The Beatles cover)
  • Samba em preludio (Baden Powell cover)
  • O trenzinho do caipira (Heitor Villa‐Lobos cover)
  • Primavera verão
  • Instrumental
  • Insensatez (Antônio Carlos Jobim cover)
  • Águas de março (Antônio Carlos Jobim cover)
  • Tarde em Itapoã (Vinicius de Moraes & Toquinho cover)
  • Samba de verão (Marcos Valle cover)
  • 1-0 (Pixinguinha cover)
  • O Morro Não Tem Vez (Antônio Carlos Jobim cover)
  • Canto de Ossanha (Baden Powell cover)
  • Berimbau (Vinícius de Moraes cover)
    Encore:
  • Ela é carioca (Antônio Carlos Jobim cover)
  • Mas que nada (Sérgio Mendes & Brasil ’66 cover)

La photogallery del concerto (clicca per ingrandire):

Un estratto video del concerto:

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)