10192017Headline:

Pinete della Maremma, Medici per l’Ambiente: “Piantare molto, tagliare poco e mai bruciare”

La Regione Toscana (Ass.Remaschi e Cons.Marras) annuncia 5 milioni di euro per curare le pinete della Maremma, anche tagliando alberi malati, morti o destinati a morire ed anche per prevenzione incendi e attività agricole a scopo energetico.

Nella foto, Dr.Ugo Corrieri

28luglio 2017 da Dr. Ugo Corrieri, Coordinatore di ISDE-Medici per l’Ambiente per il Centro Italia

Queste ultime comprendono le Centrali a biomasse solide e gassose, che, com’è noto, bruciando emettono inquinanti e particolato (PM). Secondo l’Europa (report 2016), in Italia ogni anno abbiamo 66.630 morti premature solo per il PM2,5. Il 71,2% di esso (dati ISPRA 2015) è emesso in Italia da tutte le biomasse, di cui il 18% (dati GSE 2015) da quelle per le bioenergie, che quindi causano ogni anno circa 8.500 morti premature, mentre altre 38.000 sono causate dal riscaldamento con legna e pellet!

Per la salute pubblica, in Inghilterra nel 2040 aboliranno auto a benzina e diesel. Per la nostra salute, la Regione Toscana deve farsi capofila dell’abbandono del business delle biomasse, del biogas e di ogni combustione del legno, così come dell’agricoltura industriale, che coi pesticidi avvelena e causa gravissime patologie, da interferenze endocrine nei bambini all’Alzheimer e Parkinson: malattie guarda caso contrastate proprio dal camminare in pinete ricche di verde e di sottobosco! Ovviamente incentivando economicamente ditte e industrie del legno a riciclarsi in attività prive di combustioni. Quali la cura conservativa dell’ambiente e delle pinete, riducendo i tagli agli alberi pericolanti vicino a case e strade, previa scheda individuale VTA. Combattere il Matsoccoccus soprattutto con trappole ormonali ed endoterapia. Fare prevenzione antincendio attiva, che darebbe lavoro a migliaia di persone: solo nel Comune di Grosseto, con turni in quinta h24, mettendone una ogni 10 ettari daremmo lavoro a mille persone!

Che la Regione non finanzi più, anzi penalizzi al massimo combustioni ed emissioni, che investa tutti i soldi pubblici in attività di protezione e conservazione del verde, dell’ambiente e delle persone. Piantare molto, tagliare poco e mai bruciare! Occorre prevenzione vera senza se e senza ma, la salute nostra e dei nostri figli non ha prezzo!

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +4 (from 4 votes)