09192018Headline:

Salvini sul caso Giulio Regeni e striscione scomparso da comune Livorno. L’indignazione di Rifondazione Comunista

Salvini sul caso Regeni: “comprendo richiesta giustizia famiglia, ma relazioni con l’Egitto sono fondamentali”

30giugno 2018 da redazione Livorno

Nel merito di quanto dichiarato mezzo stampa e Tv dal vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini, che sembra considerare prioritarie le relazioni con l’Egitto, rispetto al proseguimento delle indagini sull’efferata morte per tortura del giovane ricercatore al Cairo, Rifondazione comunista torna a chiedere al Sindaco Nogarin di esporre nuovamente sul palazzo Comunale di Livorno lo striscione stranamente scomparso: “Verità per Giulio Regeni”. Il commento di Francesco Renda: Segretario Federazione livornese Rifondazione Comunista:

Il 16 giugno è stata pubblicata sulla stampa una dichiarazione del Sindaco Nogarin che diceva di essere assolutamente favorevole alla cosa e che lo striscione sarebbe stato nuovamente esposto. Qualche giorno dopo effettivamente è stato esposto uno striscione in carta, che però è rapidamente scomparso. L’Assessore Morini ha dichiarato che si trattava di uno striscione temporaneo, fatto sparire da ignoti, e che nel frattempo era stato ordinato uno striscione in PVC. Da allora è passata una settimana e sul palazzo del Comune non è ancora ricomparso alcuno striscione.

Chiediamo a Sindaco e Giunta di sapere se la condivisa richiesta di verità per Regeni sia per loro passata in secondo piano, sacrificata sull’altare delle compatibilità del governo lega-cinque stelle, o se ci siano problemi di altra natura.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)