11192017Headline:

Scioperi nelle aziende metalmeccaniche in provincia di Lucca e Legge di Bilancio presentata dal Governo

Nella Legge di Bilancio presentata dal Governo non c’è niente di positivo per quanto riguarda il lavoro.

11novembre 2017 da Mauro Rossi, Fiom Cgil Lucca

Niente sugli ammortizzatori sociali che dal prossimo anno non esisteranno più con la conseguenza inevitabile di migliaia di licenziamenti e con forti rischi anche per alcune crisi esistenti nella nostra provincia, prima fra tutte quella della Kme di Fornaci di Barga. Niente sul tema pensionistico: non solo non si vuol mettere radicalmente in discussione (come andrebbe fatto) la Legge Fornero, ma non vengono rispettati i seppur minimi impegni che un anno fa erano stati presi, in particolare sulla speranza di vita e su specifiche modifiche a favore dei giovani.

Senza adeguate misure in favore del lavoro ci deve essere un’adeguata risposta in termini di mobilitazione e di sciopero. Su questi temi è alta l’attenzione dei lavoratori e sta crescendo la rabbia e la protesta nelle aziende metalmeccaniche della provincia di Lucca.

Nella nostra provincia i delegati di alcune Rsu hanno organizzato iniziative di protesta e di sciopero chiedendo la proclamazione di uno sciopero generale.

  • Fabio Perini spa di Lucca (470 dipendenti): 4 ore nel pomeriggio di venerdì 10 e 4 ore nel pomeriggio di lunedì 13.
  • Gambini spa di Altopascio (135 dipendenti): 4 ore nel pomeriggio di lunedì 13.
  • Fosber spa di Monsagrati (270 dipendenti): 1 ora la mattina del 13.
  • Kme e Em Moulds di Fornaci di Barga (550 dipendenti): 2 ore il 13 a fine di ogni turno.
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)