12122018Headline:

Campionato primaverile Circoli Velici Alto Tirreno. Velista Ycrmp: “due giornate che hanno messo a dura prova attrezzature ed equipaggi”

Con sabato 14 e domenica 15 aprile si è concluso il Campionato primaverile 2018

17aprile 2018 da un velista dello Ycrmp. Nelle foto Bacci: le due imbarcazioni vincitrici del campionato: Sea Wolf e Hurra’ 

Vento pazzo alla regata costiera Trofeo Wiechmann di sabato con questo percorso: partenza presso la Luminella, boa di disimpegno al vento, boa a bocca d’Arno con traguardo volante, boa presso il faro Shiplight, Luminella (tutte da lasciare a sinistra) ed arrivo dove la regata era partita. Sole tiepido e buon vento da est sui tredici nodi. Partenza data puntualmente alle 11. Sembrava una regata semplice, con la boa di Boccadarno da prendere di bordo di bolina comoda, ma al traverso di Marina di Pisa, il vento ha cominciato a fare le bizze:

Dopo raffiche rabbiose da est, buchi di vento e qualche folata da nordovest. E qui tutte le barche hanno cominciato a soffrire perché invece di andare diretti sulla boa di Boccadarno hanno dovuto fare bordi alternativamente su due venti che si davano il cambio sul campo di regata. 

Sulla boa ha poi prevalso un debole maestrale e le barche hanno issato lo Spinnaker molto strallato dirigendosi di bordo verso lo Ship light.

Quando il maestrale, circa a metà del lato, ha preso un po’ di vigore, ha cominciato di nuovo – intervallato da buchi di vento – a prevalere il levante della partenza. Quindi strambata sotto Spinnaker e poi ammainata di Spinnaker per proseguire di genoa perché lo spinnaker strallato con raffiche di 20 nodi non era portabile.

L’irregolarità del vento ha aiutato le barche rimaste indietro a riavvicinarsi al quelle di testa, che erano Giumat+2, Sea Wolf, Canapiglia, Mefistofele e Scamperix. Girato lo Shipligth bolina dura con vento rafficato ad oltre 25 nodi fino alla Luminella e traversone veloce finale.

Vento sospirato al trofeo Lni Livorno di domenica (due regate a bastone, ciascuna di 4 lati di1,5 miglia). Tempo poco gradevole e cielo nuvoloso con sporadiche piogge. Il levantino che ha accolto le barche all’uscita dal porto le ha accompagnate sul campo di regata ed è sparito.

Dopo un falso allarme di vento da ovest che aveva indotto il Comitato di regata a posare le boe, con oltre 2 ore di ritardo è partita la prima prova. Vento da est di oltre dieci nodi abbastanza regolare ma molto rafficato e con intensità crescente (fino a 25 nodi), onde non alte, ma ripide. Numeri da circo e spinnaker imbizzarriti alla fine della seconda poppa.

Seconda prova partita col solito vento, che è calato nella prima bolina e non ha più preso la forza iniziale, rimanendo abbastanza regolare come direzione. Nel weekend c’è stata una vera falcidia: rispetto ai 15 partenti del sabato, alla fine della seconda prova della domenica sono arrivate solo sei barche. Quattro portavano i colori dell’Ycrmp: Sea Wolf di Davide Carpita (vincitore overall del campionato), poi quelle dei “senatori” Franco di Paco, Ferruccio Scalari ed Enrico Scaramelli.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)